image_pdfimage_print

Granola alla quinoa e semi per Altromercato

Da quanto tempo desideravo provare a fare una granola….voi non potete neppure capire.
Praticamente la vedevo spessissimo sui blog bellissimi di tante amiche, in versioni e varianti assolutamente differenti, ma sempre tanto golose, sane e croccantissime; adesso mi ci metto anche io, si si…no aspetto la prossima settimana…
…ah, ma fra qualche giorno ci provo, si, ci provo…
E finalmente, dopo anni oserei dire, eccomi qui.
L’occasione è arrivata per provare la Quinoa Mix di Altromercato e realizzare una ricettina per il Circolo del Cibo; dopo aver addocchiato anche questa versione delle mie amiche “Pancettine”, stravolgendo un po’ il tutto e mettendoci come sempre del mio, mi ci sono cimentata.
In una giornata freddissima, grigia e triste, con la musica di Sting in sottofondo a farmi compagnia, ecco che la cucina si è improvvisamente riempita di un buon profumo e di calore…in un battibaleno ho ottenuto un buon vaso pieno di granola croccante e golosissima; ne sono praticamente diventata quasi dipendente, tanto da pescarne a cucchiaiate ogni tanto quando mi prende il languorino, eheheheh e mangiarmela anche così da sola, senza latteyogurt, con i quali ci sta a meraviglia.
La mia versione abbastanza ricca, prevede oltre alla quinoa, anche i fiocchi di avena, un mix di semi misti quali semi di girasole, semi di zucca, sesamo, chia e papavero, poi dei cranberries essiccati e dell’uvetta sultanina….mmmm….
…non vedo l’ora che sia domattina per fare colazione!

 

(altro…)

Confettura gusto Strudel e il nuovo Taste & More

E anche stavolta il nuovo numero di Taste & More è uscito, lavoro bellissimo e di squadra, fatto da tante brave blogger piene di buona volontà e voglia di mettersi in gioco…
…un numero caldo, dalle atmosfere invernali e festose, in vista del Natale che verrà; un numero dove come sempre potrete trovare tante belle idee oltre che di cucina, anche di nutrizione, di allestimento tavola e molto altro.
Non voglio rovinarvi la sorpresa (qua sotto lo potrete sfogliare direttamente), nel frattempo però vi voglio presentare una delle due ricette che ho realizzato per questo numero speciale e bellissimo: ho preparato infatti due ricette con le mele, frutto che amo particolarmente e che trovo essere speciale in tutti i sensi (leggete anche il bellissimo articolo della nostra nutrizionista Luisa per saperne di più…).
Questa mia proposta è una confettura assolutamente strepitosa: a me ha creato dipendenza, tanto da mangiarmela anche così a cucchiaiate (mannaggia a me, non dimagrirò mai, aiutooooooo).
Realizzata oltre che con la mela, anche con pinoli, uvetta e leggermente aromatizzata con cannella, spezie varie e marsala; vi consiglio assolutamente di provarla e  ve ne innamorerete.
Ottima anche da realizzare per regalare a Natale ad amici o parenti, e, quando la prepararete, la vostra casa si riempirà di un profumo meraviglioso, un profumo di buono, di Natale, di Festa!

(altro…)

Gelatina alla birra

Ormai la Simo ci ha preso gusto a realizzare gelatine
….dopo l’esperimento perfettamente riuscito con questa qui, dolce e profumata, ha voluto rischiare un po’ di più e puntare su qualcosa di completamente differente.
Se son riuscita a gelatinizzare il tè…perchè non provare anche con….la birra?!
Si, avete capito proprio bene, sto parlando proprio della birra, quella che si beve con la pizza, per intenderci, la buona e fresca bevanda che tutti amiamo d’estate ghiacciata (ma anche in qualsiasi altra stagione!), e che troviamo indispensabile come abbinamento ad un sacco di buone cose da mangiare.
L’idea è nata dopo aver aperto la Degustabox di settembre, dove insieme a tante altre buone cose, ho trovato anche due bottiglie di Birra Moretti Le regionali, una di queste appunto la Lucana.
L’ho subito assaggiata e trovata davvero molto buona, aromatica, dal gusto intenso e particolare, così mi son detta perchè non provare a trasformarla in qualcosa di diverso?!
E gelatina sia!

(altro…)

In cucina con il tè: Gelatina al tè “Quattro tazze di tempesta”

Provate ad immaginarvi una sera, accoccolate sul divano di casa, magari coperte da un leggero plaid, visto che le giornate si stanno velocemente accorciando e il freschetto comincia a farsi sentire…
Una buona tazza di tè calda e fumante, una buona lettura, accattivante, romantica quanto basta…
Un dolce spuntino per coccolarci appieno…ecco questo mi rende felice.
Lo sapete ormai, mi basta poco: la certezza e la routine di questi piccoli gesti che scaldano cuore, anima e corpo.
Ecco, è nata così l’idea di realizzare questa morbida, avvolgente e deliziosa gelatina al tè insieme a Gabriella dello Chà Tea Atelier questo mese, nella nostra solita rubrica “in cucina con il tè”, che in tanti seguite con affetto e interesse.
Quattro tazze di tempesta è il nome di un che potrete trovare nell’Atelier di Gabriella, e che ho utilizzato per realizzare appunto questa gelatina; forse non sapete però che è anche il titolo di un delizioso romanzo scritto da Federica Brunini, che ho letto proprio quest’estate in vacanza e che mi ha conquistata pagina dopo pagina.

(altro…)

Aceto aromatizzato alle fragole, timo e pepe rosa

Un’altra ricetta tratta dall’ultimo numero di Taste & More e da me realizzata, è proprio questa, l’aceto aromatizzato alle fragole, timo e pepe rosa.
Adoro preparare conserve, liquori, confetture, ma in questa avventura non mi ero mai imbarcata: l’aceto un po’ mi spaventava, non so perchè ma è così…avevo paura di ottenere un pasticcio, ma non dei miei soliti…un pasticcio nel vero senso della parola, ecco!
Però, poi mi son detta….perchè non provare?
Beh, meno male che ci ho provato…il risultato mi ha piacevolmente colpita e soprattutto ho trovato una nuova idea regalo che sicuramente preparerò in quantità industriale per i miei pensierini futuri ad amici e parenti.
Credetemi, questo aceto è davvero speciale…
A parte che appena lo si guarda, si rimane inebriati dal colore rubino, così intenso e bello che cattura, letteralmente; poi una volta assaggiato resterete stupiti dal suo aroma e dal suo profumo: è perfetto per aromatizzare e marinare carni bianche, condire insalate delicate con frutta, carne e pesce bianco o crostacei, e per rendere profumato qualsiasi altro secondo piatto dove è previsto l’utilizzo dell’aceto tradizionale.
Beh, cosa aspettate?
Visto che le fragole abbondano sui banchi del mercato, perchè non provate a realizzarlo anche voi?!

(altro…)