image_pdfimage_print

Cupcakes al succo di melagrana, ciliegia e bacche di goji

Si, lo so sono atipica…amo la tradizione, ma mi piace anche trasgredire ogni tanto…
…è per questo che quest’anno, per Pasqua, non posterò colombe ed affini, ma…beh, voglio regalarvi dei dolcetti piccini, sani e golosi, un po’ diversi dai dolci che in questo periodo imperano ovunque.
Queste piccole cupcakes sono deliziose…poco dolci come piacciono a me, ma comunque golose e decorate con un ciuffo di morbida crema al formaggio (la crema è il mio cavallo di battaglia, realizzata con la mia amata robiola che udite udite…ho trovato anche senza lattosio, evviva!) e delle bacche di goji che sono anche presenti nel succo che ho utilizzato, di cui poi vi parlerò.
Sono molto di corsa in questi giorni pre festivi, mille sono le cose da fare e sinceramente voglio approfittarne anche per staccare un pochino la spina dai doveri, dai pensieri ed anche dal blog…si, andremo via qualche giorno, faremo una mini vacanza che spero ci aiuterà davvero a riprenderci un pochetto e a riacquistare energia.
Vi lascio un bel vassoio di questi cupcakes…per chi volesse favorire, eheheh 😉

(altro…)

Dolcetti soffici alle fragole e alchermes

Adoro le fragole, mi ricordano tanto l’infanzia e soprattutto quando le raccoglievo nel giardino dello zio, dove crescevano selvagge e a profusione, belle, rubizze, e cicciotte, anche se irregolari e non precise come quelle che oggi troviamo sui banchi del mercato.
A dire il vero, più che raccoglierle io e mia cugina spesso…ehm…come dire…ce ne appropriavamo, nel senso che ogni tanto una qui, una là, sparivano nella nostra pancia, quando ci veniva voglia di merenda in questa stagione!
Come fare del resto a resistergli?!
Erano troppo, ma troppo buone, non le lavavamo neppure, finivano direttamente in pancia così, fino a provocarci, ( a dire il vero questo solo a me!) delle brutte e fastidiose orticarie.
Ricordo ancora quando il  bidello Giulio mi riportò a casa della nonna sulla canna della bicicletta, avrò fatto la prima elementare e ad un certo punto la maestra si era spaventata perchè ero diventata un piccolo mostriciattolo tutto rosso: l’orticaria malfamata era esplosa improvvisamente durante l’ora di lezione, ahimè!
Nonostante tutto, ora di orticaria non v’è più neanche l’ombra; trovare delle fragole come quelle è praticamente impossibile; io però non demordo e appena posso ne faccio scorpacciate.
Quando ho realizzato questi piccoli dolcetti, ancora non se ne vedevano in giro…ho ovviato utilizzando quelle liofilizzate, ed ho profumato il tutto con l’Alchermes, liquore che trovo squisito.
Il risultato…beh, potete vederlo da voi: dei dolcetti soffici, golosi, leggerissimi, perfetti per merenda e colazione…in una parola: irresistibili!

(altro…)

Scoones al tè Keemun, con crema di formaggio e confettura

Forse, chi lo sa, in un’altra vita sono stata una donna inglese.
Si, si, una campagnola proprio molto ma molto british, di quelle in abito lungo, magari vissuta in uno di quei cottage di campagna dall’immenso tetto in paglia, amanti del tè delle cinque e delle scampagnate col cestino pieno di mille cose buone, persa a sognare seduta nel vento davanti al mare selvaggio della Cornovaglia, come un’eroina dei romanzi di Rosamunde Pilcher.
No, non sono ancora impazzita (nonostante l’inesorabile avanzamento dell’età…), ma lo ammetto, se dovessi pensare ad una me diversa da quella che sono ora, beh…non mi vedrei di certo passeggiare nelle vie della Grande Mela, oppure in una grande città come Tokyo o Hong Kong: questi posti non fanno per me.
Datemi un cottage nella campagna inglese ed io potrei essere la donna più felice del mondo.
Datemi una tavola imbandita per la merenda o il delle cinque, e farete di me una donna realizzata.
Scherzi e sogni a parte, oggi vi porto con me in Inghilterra, a gustare un tea time davvero speciale, semplice come del resto tutte le mie proposte, ma goloso e profumato, pensato per voi da me in primis e da Gabriella dello Chà Tea Atelier per la nostra rubrica “in cucina con il tè”.
Ho voluto realizzare gli Scoones, dei dolcetti simili a biscotti morbidi e golosi, perfetti ripieni di Cream Cheese, Quark o anche panna acida densa e morbida, con confettura o frutta fresca; la loro particolarità è di essere aromatizzati al Tè Keemun, di cui sotto vi parlerò, un tè assolutamente speciale.

(altro…)

Piccoli cakes alla mandorla e cacao – ricetta vegana

Come sapete bene, amo tantissimo leggere, ed ogni libro nuovo per me è una continua scoperta e ricerca di nozioni e  informazioni per imparare, sempre…
Qualche tempo fa, ho avuto modo di leggere e sfogliare questo bellissimo libro, Puro Cacaoedito da Red, un libro di sole ricette vegane a base di cacao , ricette una più bella dell’altra e per me anche tanto interessanti.
Sapete bene che appena posso tendo ad alleggerire i dolci che preparo per i miei cari; amo far loro trovare qualcosina di goloso per merenda o colazione, anche per la merendina scolastica di mia figlia, che ormai bimba non è più, ma che gradisce sempre qualcosina per spezzare la lunga mattinata di studio (pensate che torna a casa tutti i giorni alle 14,45!!).
Io adoro il cioccolato ed il cacao (anche se ultimamente, visti i miei problemi di colite, ho dovuto limitarli, anzi, praticamente quasi eliminarli definitivamente dalla mia dieta!) ma più di me lo amano marito e figlia; leggendo questo libro, l’acquolina è salita a mille…avrei fatto tutto, ci credete?!
Visto però che mi trovavo in casa una confezione di Bevanda Vegetale alla Mandorla non tostata di Alpro, trovata nell’ultima  Degustabox (p.s: qua tutte le info per riceverla! 😉 ) ho scelto la ricetta di questi piccoli cakes al cacao e mandorla, che, nella ricetta originale erano glassati ma che io ho voluto lasciare così, semplici semplici e ancora più leggeri, perfetti da avvolgere in un fazzolettino di carta e mettere nello zaino di scuola, o portare in tavola al mattino insieme ad una bella ciotolina di yogurt e un succo di frutta fresco!

(altro…)

Mini bundt alla confettura di mirtilli e ricotta, e… buon 2017!

Ed eccoci qui, col primo nuovo post del 2017!
Buon anno a tutti, innanzitutto…che sia ricco di cose belle, come le desiderate e soprattutto ricco di salute, pace per tutti e tanta serenità.
Buoni propositi?!
Naaa…
Preferisco non farne.
Alla fine so come sempre di non riuscire a mantenerli…proverò nei limiti del possibile però a “volermi un po’ più di bene”…è un processo lungo e difficile che ho voluto intraprendere ormai da qualche anno.
Non è che sia facile, credetemi, soprattutto per me che ho un senso del dovere spiccatissimo e soprattutto che mi annullo sempre per chi mi sta attorno…però già qualche piccolo passo son riuscita a farlo, e confido in un anno nuovo per mettercela tutta e guadagnare qualche altro scalino di questa salita.
E voi che fate di bello? Siete in ferie?
Io in questi giorni me la prendo comoda comoda, siamo tutti a casa, marito compreso, quindi i ritmi sono lenti e anche un po’ pigrotti…le nostre colazioni diventano quasi dei brunch, cerchiamo di stare un po’ leggeri e di goderci il tepore della nostra casa, intanto che si può!
Queste mini bundt, o ciambelline, come preferite, sono perfette per coccolarci proprio a colazione….soffici, golose, deliziose…dal colore strepitoso dato dall’ultilizzo della confettura di mirtilli nell’impasto, qui sono molto piaciute, tanto da essere spazzolate in men che non si dica!
Non ci credete?
Provatele e mi direte!

(altro…)