image_pdfimage_print

Granola alla quinoa e semi per Altromercato

Da quanto tempo desideravo provare a fare una granola….voi non potete neppure capire.
Praticamente la vedevo spessissimo sui blog bellissimi di tante amiche, in versioni e varianti assolutamente differenti, ma sempre tanto golose, sane e croccantissime; adesso mi ci metto anche io, si si…no aspetto la prossima settimana…
…ah, ma fra qualche giorno ci provo, si, ci provo…
E finalmente, dopo anni oserei dire, eccomi qui.
L’occasione è arrivata per provare la Quinoa Mix di Altromercato e realizzare una ricettina per il Circolo del Cibo; dopo aver addocchiato anche questa versione delle mie amiche “Pancettine”, stravolgendo un po’ il tutto e mettendoci come sempre del mio, mi ci sono cimentata.
In una giornata freddissima, grigia e triste, con la musica di Sting in sottofondo a farmi compagnia, ecco che la cucina si è improvvisamente riempita di un buon profumo e di calore…in un battibaleno ho ottenuto un buon vaso pieno di granola croccante e golosissima; ne sono praticamente diventata quasi dipendente, tanto da pescarne a cucchiaiate ogni tanto quando mi prende il languorino, eheheheh e mangiarmela anche così da sola, senza latteyogurt, con i quali ci sta a meraviglia.
La mia versione abbastanza ricca, prevede oltre alla quinoa, anche i fiocchi di avena, un mix di semi misti quali semi di girasole, semi di zucca, sesamo, chia e papavero, poi dei cranberries essiccati e dell’uvetta sultanina….mmmm….
…non vedo l’ora che sia domattina per fare colazione!

 

(altro…)

Mousse al succo di melagrana, mela e limone

Mamma mia che periodo denso di impegni e scadenze legate al food e al mio blog, oltre che personali…avrei voluto postare questa ricetta un pochetto prima, ma davvero non ce l’ho fatta.
A questo punto ho deciso di pubblicare oggi, anche se è sabato; magari potrebbe essere l’idea dolce che cercavate da realizzare per il pranzo della domenica, o per il brunch, o ancora per una merenda con amici, perchè no!
Ho utilizzato un ingrediente che ho trovato nella Degustabox del mese di ottobre, e più precisamente una panna da montare senza lattosio, questa spaziale di Meggle, oltre a un succo di melagrana, mela e limone trovato al banco del fresco al super.
Ho, come dicevo, trovato questo succo pronto, ma è possibile anche farlo in casa con una buona centrifuga o estrattore; il succo di melagrana si ottiene facilmente anche spremendola dopo averla tagliata in due come fosse un agrume, con un normale spremiagrumi, anche manuale.
La percentuale da utilizzare è questa: per 200 ml di succo totale, 110 ml devono essere di melagrana, 85 ml di mela e 5 ml di succo fresco di limone: una bevanda assolutamente sana, fresca e piena di ottime proprietà antiossidanti, depurative e ricca di vitamine.
Buonissimo da bere, questo succo, ve lo consiglio a colazione o per merenda: se poi volete utilizzarlo per questa mousse…beh, farete un figurone e scoprirete una delizia al cucchiaio assolutamente irresistibile, parola!

(altro…)

In cucina con il tè: ottobre, Cioccolata calda fondente al Tea brulé

La rugiada scende fine,
Minuscole perle Si infilano tra i rami,
Del bosco incantato,
Metamorfosi e magia.
Il sole fa capolino,
Tra le foglie,
Curioso spettatore,
Della natura che si risveglia,
Tiepido candore.
I tramonti e le albe,
Gli hanno lasciato un dono:
L’oro cangiante del suo cuore,
Si adagia morbidamente,
Sulle verdi foglie,
È’ arrivato l’autunno.

Cecilia Sacchetti

 

E’ con queste parole dolcissime scritte da un’amica, che voglio introdurre il post di oggi, relativo alla rubrica “in cucina con il tè”, scritto a quattro mani con Gabriella Lombardi dello Chà Tea Atelier.
Le immagini parlano da sole…quando abbiamo bisogno di coccolarci, una cioccolata è sempre perfetta…soprattutto in queste fredde e umide giornate autunnali.
Si l’autunno è così…incostante e mutevole, pigro e languido, capace di regalarci giornate di calda luce, ma anche giornate buie e uggiose, velate di malinconica tristezza…

(altro…)

Crema ciocco-caffè profumata alla cannella

Il fine settimana è arrivato…sapete che non me ne sono praticamente accorta?
Questa settimana è volata…vero è che le giornate volano comunque, ma credetemi, non so come, queste ultime mi sono passate dinnanzi quasi senza che me ne rendessi conto.
A volte vorrei avere più tempo…per coccolare la mia famiglia e per condividere più cose belle con loro; purtroppo mi ritrovo un marito impegnatissimo e spesso lontano per lavoro, una figlia adolescente piena di impegni (come alla sua età è giusto che sia) e presissima a studiare (per me questo viene assolutamente al primo posto, eh!?)…a volte vorrei avere più tempo anche per me da dedicare ad un po’ di sano ozio, a passeggiare, a chiacchierare con un’amica…
Del resto non è giusto lamentarsi, c’è sicuramente chi sta peggio e quindi avanti tutta.
Però…però…
Visto che queste considerazioni mi fanno un po’ rattristare, per spazzare via tutte le nuvole mi metto ai fornelli: ci vuole qualcosa di assolutamente coccoloso e terapeutico, quindi assolutamente dolce; se poi è un dolce al cucchiaio…beh, ancora meglio!

(altro…)

Tortine morbide con formaggio e mirtilli, profumate al limone

Qualche giorno fa leggevo su un libricino, il decalogo di Madre Teresa di Calcutta, confermata Santa proprio recentemente…
…il primo punto era questo:
“Sii sempre pronto a prenderti cura degli altri”
A volte mi arrabbio o mi lamento perchè sono sempre di corsa cercando di fare il possibile per la mia casa, per i miei cari, mettendo le mie esigenze e i miei bisogni spesso in secondo o terzo piano; a volte vorrei avere più tempo per me, per le mie passioni o anche solamente per oziare e riposare un po’ di più, poi il mio maledetto ( o benedetto?!) senso del dovere mi portano a compiere sempre prima quelle cose che reputo primarie per la mia famiglia e per chi mi sta accanto.
Non voglio peccare di presunzione, ma si…nel mio piccolo, nel mio ambito di moglie, figlia e mamma, io son sempre pronta a prendermi cura degli altri…pensando ai loro bisogni, cercando di farli felici con piccoli gesti, piccole attenzioni, non facendogli mai mancare quello che so fargli piacere, quello che apprezzano e che amano di più; magari trascurandomi un po’, ma alla fine va bene così.
Anche in cucina, i desideri di chi amo vengono sempre al primo posto; so che a loro fa sempre piacere trovare un dolcetto, che comunque mette buonumore: alla fine, anche senza realizzare una torta a quattro piani, con pochi ingredienti si può preparare qualcosa di semplice ma goloso, quindi perchè non far trovare una piccola coccola dolce al rientro da scuola o dalla giornata di lavoro?
Queste tortine, ad esempio, sono proprio perfette.
Tempo fa avevo visto queste sul bellissimo blog di Antonella e mi avevano colpito: semplici, golose, profumate al limone; ho voluto, con qualche mia personale modifica, riproporle anche ai miei cari e devo dire che sono state gradite ed apprezzate alla grande.
Ed ecco, al momento mi basta questo…per essere felice.

(altro…)

CONSIGLIA Il Miele