image_pdfimage_print

Tortino al caffè e cannella dal cuore morbido di mou

Eccomi ritornata al volo, ma solo al volo, eh?!, per lasciarvi una chicca dolce…
….come è andato il pranzo? E il pic nic di Pasquetta?
…si, si lo so che state smaltendo ancora i dolci di Pasqua, colombe e quant’altro, magari avete una montagna di cioccolato delle uova che non sapete come utilizzare, ma sapete bene che la Simo è un po’ anticonformista, va sempre un po’ nella direzione inversa di quella comune in questo senso, le feste le stanno sempre un po’ strette, e…insomma senza troppe spiegazioni, vi propone questa delizia qui!
Un dolcetto che potrete fare così, in velocità, quando vi va di concedervi una coccola golosa, quando avete davvero pochissimo tempo per preparare qualcosa, quando arriva qualcuno all’improvviso, insomma un dolcetto di poche pretese ma tanto, tanto buono!
Un tortino profumato al caffè e cannella, di quelli dal cuore morbido e scioglievolissimo, in questo caso a base di caramella mou…mmmmm…
Insieme al mio, ne potrete trovare degli altri, sia dolci che salati sull’ultimo numero di Taste& More, numero che se non avete ancora avuto modo di sfogliare, vi lascio in fondo alla pagina, così in questi giorni di feste potrete farlo in libertà!

(altro…)

Pancakes di riso (gluten, eggs and lactose freee) con fragole e sciroppo d’acero

Come già sapete e vi ho già raccontato abbondantemente su queste pagine pasticcione, da un po’ io e mia figlia ci stiamo approcciando ad un tipo di alimentazione molto più consapevole, leggera, limitando il consumo di proteine di origini animali, prediligendo l’integrale con tanta frutta e verdura.
Il marito devo dire che fatica un po’ad adattarsi a questa filosofia, quindi vabbè, vuoi anche che è spesso fuori casa, principalmente chi sperimenta nuovi piatti e combinazioni alimentari siamo proprio noi due donne di casa 😉
La nutrizionista a cui ci eravamo affidate tempo fa per farci indirizzare sulla corretta strada, ci aveva dato alcuni consigli, che cerchiamo di seguire il più possibile…fra questi c’era quello di dedicare due giorni la settimana a piacere, ad un’alimentazione senza lattosio e senza glutine, in modo da disintossicarci un po’ e far respirare il nostro intestino, ed ammetto che così stiamo facendo.
Devo dire che non è per nulla difficile, ormai si riesce alla grande a trovare delle ottime alternative alla tradizionalità di certi alimenti; paste e pani di saraceno o di mais, riso integrale, pesce, uova, frutta e verdure a volontà, se poi vogliamo anche farci un dolcetto, beh…c’è solo l’imbarazzo della scelta.
Guardate questi pancakes che ho preparato per la colazione di mia figlia (ne è avanzata una porzione e il giorno dopo se li è pappati per merenda, ehehehe ), realizzati con latte e farina di riso, senza uova, perfettamente gluten free e golossissimi abbinati a delle profumate e succose fragole, una colata di sciroppo d’acero, e…beh, non vi viene l’acquolina?!
A me si………..

(altro…)

Pudding di riso al Tè Matcha e mandorla, con sciroppo alle bacche di Goji e zenzero, per la rubrica In cucina con il tè

Oggi, per l’appuntamento mensile con la rubrica “In cucina con il tè”, voglio, insieme a Gabriella dello Chà Tea Atelier che partecipa con me a questa avventura, proporvi un dolce insolito, molto particolare ma nell’insieme goloso, profumatissimo e dai sapori stuzzicanti e originali.
Ammetto che quando lo abbiamo pensato con Gabriella, ero un po’ titubante sulla sua realizzazione, non essendo comunque un dolce che rappresenta il mio tipo di cucina (che rimane solitamente molto più classica e tradizionale); le sfide però mi piacciono, scoprire nuovi gusti ed accostamenti mi interessa sempre e così ho provato.
Beh, il risultato mi ha pienamente soddisfatta, anzi devo dire che ha particolarmente soddisfatto mia figlia, che appena tornata da scuola se ne è bellamente spazzolata una coppa per merenda, con immenso piacere!
Questo pudding potrebbe essere l’evoluzione etnica del classico risolatte della tradizione lombarda, dolce che tanto amo ed ho amato, e che mi ricorda la mia adorata nonna Gina, che me lo preparava spesso per merenda, d’inverno nelle giornate fredde.
Qui al posto del latte intero, ho utilizzato una bevanda vegetale alla mandorla, ho aromatizzato con spezie profumate e con del Tè Matcha; ho poi realizzato uno sciroppo a base di zucchero di canna, bacche di goji e zenzero cristallizzato che lo ha definito e personalizzato ancor di più.

(altro…)

Crema dolce alla robiola, vaniglia e marsala

Non so se vi siete mai accorti che su questo blog, (il quale blog a marzo compirà…udite bene…rullo di tamburi…tadann! …ben  nove anni) non ho quasi nessuna ricetta di tiramisù…
Eh si, proprio così.
E non perchè non mi piaccia, oh no…
La Simo non digerisce il mascarpone, ha una leggera intolleranza all’uovo, soprattutto se crudo, e il caffè le mette bruciore di stomaco!
Si, vi sento mentre dite che sono una carretta, ma che ci volete fare, galoppo di gran carriera verso la cinquantina, e qualche problemuccio in più ci può stare, ahimè…
In realtà, ormai in casa mia ho trovato un’egregia sostituzione a questo genere di crema un po’ pesantuccia, con una versione profumatissima e più leggera, a base di robiola, vaniglia, zucchero a velo e marsala.
Noi qui ne andiamo matti: la uso per farcire muffins e torte tipo pan di spagna, la abbino alla frutta fresca, ma è speciale anche con quella cotta; è buonissima anche gustata in purezza come dolce al cucchiaio in abbinamento a biscotti tipo lingue di gatto o frolle, o ancora con panettone e pandoro, insomma chi più ne ha più ne metta!
Questa versione che vi presento oggi, è molto chic, servita in coppette e decorata con stelline di panettone leggermente tostate sotto al grill.
E’ vero, ormai le feste sono passate, ma chi non ha in dispensa un panettone o un pandoro avanzati?
Tostatene qualche fetta, ritagliatela con un coppapasta o una formina per biscotti nella foggia che preferite, e servite insieme alla crema…mmmm…immergete e gustate!

(altro…)

Granola alla quinoa e semi per Altromercato

Da quanto tempo desideravo provare a fare una granola….voi non potete neppure capire.
Praticamente la vedevo spessissimo sui blog bellissimi di tante amiche, in versioni e varianti assolutamente differenti, ma sempre tanto golose, sane e croccantissime; adesso mi ci metto anche io, si si…no aspetto la prossima settimana…
…ah, ma fra qualche giorno ci provo, si, ci provo…
E finalmente, dopo anni oserei dire, eccomi qui.
L’occasione è arrivata per provare la Quinoa Mix di Altromercato e realizzare una ricettina per il Circolo del Cibo; dopo aver addocchiato anche questa versione delle mie amiche “Pancettine”, stravolgendo un po’ il tutto e mettendoci come sempre del mio, mi ci sono cimentata.
In una giornata freddissima, grigia e triste, con la musica di Sting in sottofondo a farmi compagnia, ecco che la cucina si è improvvisamente riempita di un buon profumo e di calore…in un battibaleno ho ottenuto un buon vaso pieno di granola croccante e golosissima; ne sono praticamente diventata quasi dipendente, tanto da pescarne a cucchiaiate ogni tanto quando mi prende il languorino, eheheheh e mangiarmela anche così da sola, senza latteyogurt, con i quali ci sta a meraviglia.
La mia versione abbastanza ricca, prevede oltre alla quinoa, anche i fiocchi di avena, un mix di semi misti quali semi di girasole, semi di zucca, sesamo, chia e papavero, poi dei cranberries essiccati e dell’uvetta sultanina….mmmm….
…non vedo l’ora che sia domattina per fare colazione!

 

(altro…)