image_pdfimage_print

Vellutata di sedano rapa, patate e timo

Sono alcuni giorni che qua le temperature si sono ahimè abbassate…stamane sono uscita e c’era un venticello gelido che mi sferzava la faccia, mi son messa al collo ben bene la mia inseparabile sciarpetta e via…anche se ormai le margherite fanno capolino qua e là, così come le violette e i fiori degli alberi da frutto, beh…si sta volentieri al calduccio, e si apprezzano ancora dei piatti caldi e confortanti, come una bella tazza di vellutata ad esempio.
La primavera è instabile si sa, ricordo un anno che, (ero ancora ragazza!) ha buttato una spruzzata di neve proprio il giorno del mio compleanno, a metà aprile, vedete un po’…
Comunque sia, una vellutata ci sta sempre bene…è un po’ come quei bei tailleur che non hanno età, o come una bella camicia bianca dal taglio classico, che comunque la metti, bene ti sta!
A una vellutata non si dice mai di no; pensiamola bella calda d’inverno, accompagnata da crostini croccanti e tostati, oppure tiepida e perchè no, anche fresca d’estate, con una bella quenelle di formaggio fresco o una cucchiaiata di panna acida…insomma, largo alla fantasia in cucina, sempre.
Oggi ve ne voglio presentare una che ho realizzato recentemente, utilizzando il sedano rapa, ortaggio che in casa mia fa storcere un po’ il naso (qua son difficilotti, lo ammetto!); insieme alle patate e all’aggiunta di profumatissimo timo fresco, ho ottenuto uno splendido piatto comfort food che tutti hanno gradito!
Vi parlerò anche della mitica Pentola Multifunzione All in One Cookpot di Russell Hobbs che ho utilizzato, preziosissimo e valido aiuto in cucina…andiamo per ordine, però!

(altro…)

Cake salato agli spinaci, prosciutto, pinoli e noce moscata

Quando la primavera è in arrivo, inizio ad aver voglia di colore, di leggerezza, di rinnovamento…questo oltre che a livello personale e quindi nell’abbigliamento, nell’aspetto fisico, in casa (qua inizio con i miei mitici repulisti e chi mi legge da anni sa che quando mi parte il raptus non mi ferma più nessuno!) prende spazio anche nella cucina, con la voglia di piatti un po’ diversi, ricchi di colore, verdure e anche spezie che li rendono effervescenti e molto profumati.
Adoro le spezie, ne faccio largo uso nei miei piatti, ed anche nella ricettina di oggi, un cake salato agli spinaci con prosciutto e pinoli, dal colore squillante e dal gusto delizioso, ne ho utilizzata una che amo: la noce moscata, la quale ha dato quel tocco in più.
Questa spezia mi ricorda l’infanzia e la bechamella di mamma, che metteva un po’ dappertutto e che era pregna di questo favoloso profumo…mi ricorda un viaggio di ormai parecchi anni fa in Sri lanka, dove ne avevo fatto incetta, anche da regalare ad amici qui, a casa.
Noce moscata, cannella, anice stellato, pepe nero…sono alcune delle mie spezie preferite…e voi invece?
Quali amate in particolar modo?

(altro…)

Sformati ai broccoli e prosciutto per #Seguilestagioni marzo

Eccoci arrivati anche questo mese alla bella rubrica a cui partecipo, insieme a tante altre amiche blogger, #Seguilestagioni appunto…rubrica che mi piace un sacco, e che mi stimola sempre con nuove idee in merito all’utilizzo di prodotti di stagione, siano essi fiori, frutti, ortaggi, erbe e quant’altro.
La primavera inizia a sentirsi nell’aria…tinte e profumi stanno cambiando, la luce aumenta, le giornate si allungano, e…anche la mia tavola acquista colore, fantasia, leggerezza…
Ultimamente ho scoperto che gli sformati mi piacciono un sacco, anche marito e figlia li gradiscono ed è comunque un modo goloso e sfizioso per consumare della verdura (chi mi legge da sempre sa quanto faccia fatica soprattutto con la figliola, ahimè…).
Fra i prodotti che la natura ci offre in questo periodo, abbiamo i broccoli, che io adoro e che mangerei in ogni modo! Ovvio quindi utilizzarli per la preparazione di questi sformati con aggiunta di dadini di prosciutto: gustati così come secondo piatto insieme a del pesce o anche ad un assaggio di carne, o dopo un buon piatto di pasta…o ancora portati in tavola come antipasto, ad un brunch, con un buon aperitivo…sono versatili e sfiziosissimi, morbidi e golosi…
E che ne dite di utilizzare i broccoli anche per un bel centrotavola?! Su, non ridete…
Guardate che bello il mio, totalmente home made!

(altro…)

Sformato di finocchi ai semi misti

Il finocchio in casa mia non detiene la palma di ortaggio particolarmente gradito…ogni volta che lo devo proporre in tavola, è mio assoluto dovere camuffarlo in tutti i modi possibili, per cercare di renderlo più appetibile e soprattutto per smorzarne il gusto particolare, che soprattutto alla figliola, proprio non va giù.
A me piace tantissimo, ma solo cotto; però me lo cucino stufato, saltato in padella con altri ortaggi, ci ho fatto una pasta, una vellutata pazzescamente buona, un salmone delizioso…
…ma ho sempre fatto una gran fatica a farlo mangiare agli altri.
L’altro giorno avevo un enorme finocchio che faceva capolino dal cassetto del frigo…era troppo bello, sodo e profumato, così mi son detta: devo farci qualcosa.
Mi è venuto in mente che, tempo prima, sul blog delle mie amiche Pancettine avevo visto delle polpettine ai finocchi davvero niente ma niente male: mi aveva particolarmente colpito il tipo di cottura dell’ortaggio in questione, al forno e con una bella spolverizzata di semi misti a farne da complemento; ottima idea, ci provo anch’io.
Inutile dire che, (come sempre poi) l’idea di base si è sviluppata seguendo totalmente un’altra strada, e, al posto di farne come loro, delle polpettine, i miei son diventati degli sformati che, udite udite…la figlia ha felicemente e abbondantemente spazzolato per pranzo (insieme alla sottoscritta, eheheheh).
Inoltre, per questa versione ho utilizzato farina gluten free…quindi direi ancora più leggera!

(altro…)

Rigatoni al ragù di lenticchie rosse

Sempre in tema di alleggerimento (vedi lo scorso post, dove presentavo un dolce “senza”), oggi vi voglio far vedere un primo piatto buonissimo, ricco e sostanzioso, ma nello stesso tempo leggero e privo di proteine animali!
Un buonissimo ragù di lenticchie rosse (ricetta vegana) che oltre ad essere squisito, è anche bello ed allegro da guardare…sono convinta che ogni piatto debba essere colorato e appetibile, visto che gustiamo i nostri piatti prima con gli occhi e poi col palato!
Certo, la Simo non è il genio dell’impiattamento o della mise en place, però le piace assolutamente rendere i piatti belli, colorati ed appaganti….e non ditemi che questo piatto non vi fa gola, eh?!
Io me lo mangerei anche in prima mattina, eheheheh 😉
Semplice da fare, gustosissimo, se servito in porzione un pochino abbondante, fa assolutamente da piatto unico se poi accostato ad una bella insalata o ad un frutto o una macedonia…che altro dirvi se non : provatelo!
E’ piaciuto tanto anche a mia figlia, che con le verdure ha sempre un rapporto un po’ conflittuale…ed ho detto tutto…

(altro…)