image_pdfimage_print

Brutti e buoni alla barbabietola e cioccolato

Domani è San Valentino…una festa che, lo ammetto, non ho mai particolarmente festeggiato.
Credo che l’amore si debba dimostrare ogni giorno, in ogni gesto…nel bene e nel male, nei periodi di gioia ma anche in quelli bui, dove a volte sembra andare sempre tutto storto.
Io e mio marito siamo sposati da quasi ventisei anni ormai… a volte mi stupisco da sola quando ci penso, mamma mia…devo ammettere che non è stato sempre facile, ne abbiamo passate e tante anche.
Ma siamo ancora qui.
Forse più “vecchietti”, più acciaccati, ma sicuramente più uniti…nonostante tutto.
Non abbiamo mai festeggiato dicevo, questa giornata, non mi piace l’idea di una festa “comandata”, dettata dal consumismo in una giornata specifica…preferisco alzarmi una mattina, magari di un giorno qualunque, e decidere di apparecchiare la tavola con qualche fiore, cucinare qualcosa di goloso e accogliere chi amo con una colazione deliziosa, fatta e pensata con amore, con gratitudine, come un dono dal cuore.
Così è stato per questa che vi mostro oggi…una colazione leggera ma golosa, con dei biscotti molto particolari ma dal colore accattivante ed inebriante.
L’ingrediente principale è la barbabietola che dona loro questo meraviglioso colore, ci sono poi le gocce di cioccolato a renderli golosi, anche se di base sono poco dolci, rustici, leggeri e irregolari, come piacciono a me.

 

(altro…)

Crema dolce alla robiola, vaniglia e marsala

Non so se vi siete mai accorti che su questo blog, (il quale blog a marzo compirà…udite bene…rullo di tamburi…tadann! …ben  nove anni) non ho quasi nessuna ricetta di tiramisù…
Eh si, proprio così.
E non perchè non mi piaccia, oh no…
La Simo non digerisce il mascarpone, ha una leggera intolleranza all’uovo, soprattutto se crudo, e il caffè le mette bruciore di stomaco!
Si, vi sento mentre dite che sono una carretta, ma che ci volete fare, galoppo di gran carriera verso la cinquantina, e qualche problemuccio in più ci può stare, ahimè…
In realtà, ormai in casa mia ho trovato un’egregia sostituzione a questo genere di crema un po’ pesantuccia, con una versione profumatissima e più leggera, a base di robiola, vaniglia, zucchero a velo e marsala.
Noi qui ne andiamo matti: la uso per farcire muffins e torte tipo pan di spagna, la abbino alla frutta fresca, ma è speciale anche con quella cotta; è buonissima anche gustata in purezza come dolce al cucchiaio in abbinamento a biscotti tipo lingue di gatto o frolle, o ancora con panettone e pandoro, insomma chi più ne ha più ne metta!
Questa versione che vi presento oggi, è molto chic, servita in coppette e decorata con stelline di panettone leggermente tostate sotto al grill.
E’ vero, ormai le feste sono passate, ma chi non ha in dispensa un panettone o un pandoro avanzati?
Tostatene qualche fetta, ritagliatela con un coppapasta o una formina per biscotti nella foggia che preferite, e servite insieme alla crema…mmmm…immergete e gustate!

(altro…)

Spezzatino di vitello alle melanzane perline

L’anno 2016, oltre ad essere stato per me un anno abbastanza complicato sotto tanti punti di vista, è stato anche l’anno dove mi sono avvicinata a tanti ortaggi che prima mi erano completamente sconosciuti…eh, qualcuno potrebbe dire, meglio tardi che mai, e ve la dico tutta, costui avrebbe davvero ragione, sapete?!
Zucchine gialle, barbabietole, fagiolini viola, rape, bietole colorate, chi più ne ha più ne metta…e adesso anche la melanzana perlina ahahahah, ci mancava proprio, vero?!
Trovata qualche settimana fa in un negozio bio nei pressi di casa, mi ha immediatamente incuriosito, e quindi ovviamente non me la son lasciata scappare: potevo mica esimermi dal provarla?! Eh no!
Bellissime da vedere queste melanzane, sottili, brillanti e anche simpatiche, più snelle e ricciolute rispetto alle più cicciottelle sorelle tradizionali, insomma perfette per arricchire uno spezzatino caldo, confortante e delizioso, da pranzo della domenica, insomma!
Amo le lente cotture, amo soprattutto realizzare piatti comfort food di questo genere nelle domeniche invernali o autunnali, quando fuori fa freddo e in casa il tepore e il calore, oltre al buonissimo profumo che si espande in cucina, danno un senso allo stare in famiglia
Questo spezzatino cremoso, dalla tenera carne di vitello, è stato arricchito da queste deliziose melanzane, e…che altro dirvi…le immagini parlano da sole.
Provatelo e vi piacerà sicuramente; accompagnato da un fumante purè o da un contorno di verdura lessata o leggermente stufata in padella, beh…mmmm…mi viene già fame ecco!

(altro…)

Mini muffins ai cachi e noci

Buon lunedì cari amici, come state?
Io bene, reduce da un week end abbastanza tranquillo, passato in gran parte a cucinare per alcuni nuovi progetti in ballo di cui poi vi parlerò; ho avuto anche modo di fare qualche bella rigenerante camminata nella giornata di sabato, dove qua splendeva un bellissimo sole, camminate che mi hanno aiutato a liberare la mente, e che mi fanno sentire libera e serena….a volte mentre cammino penso, penso, e spesso mi vengono anche delle illuminazioni improvvise, delle idee che poi prontamente mi appunto per poi poterle metterle in pratica il prima possibile…eh si la mia testa è spesso un fermento, mannaggia a me!
Tornando a noi, inizio questa settimana con una ricettina facile e squisita, vista sulla rivista Esselunga e subito messa in pratica con qualche piccola variante, preparata in vista di una merenda di qualche giorno fa fra adolescenti, qui a casa mia, per una ricerca.
Sono dei mini muffins piccoli e golosissimi, che, non serve dirlo, sono stati prontamente spazzolati dalle ragazze, anzi, da alcune ho ricevuto pure i complimenti, pensate un po’!
L’ingrediente principale è il caco…io non amo i cachi, proprio non mi piacciono, qualche volta ne prendo qualcuno per mio marito che invece li mangia ( anche se con poco entusiasmo, devo ammettere… ).
Qua ne avevo uno maturo che gironzolava in frigo…lo spostavo da qui a lì…poi da lì a qui…insomma non lo potevo più vedere sto tapino, mi son detta adesso ci faccio qualcosa…e voilà!
Vista la ricettina sulla rivista, ho immediatamente capito che fine avrebbe fatto il poveretto…insieme alle noci, beh, questa è stata la morte sua, ahahahah!

(altro…)

Fusilli di grano saraceno alla crema di broccoli, mandorle e speck croccante

Buongiorno amici ed amiche, tutto bene?
Io non mi posso lamentare in questi giorni, incrocio le dita e spero che il bel tempo, anche se con temperature autunnali, continui per un po’.
Stavo considerando, proprio fra me e me, che in questi giorni di inizio autunno mi sento pigrissima…stanca, fiacca.
Non mi era mai capitato di sentire in questo modo il cambio di stagione; francamente non so il perchè (o forse lo so….sarà la vecchiaia che avanza!), sta di fatto che non vedo l’ora che arrivi sera per potermi mettere a leggere (o a pisolare facendo finta di farlo), accoccolata sotto le coperte nel lettone o sotto al piumottino sul divano.
E’ qui che entra in gioco il comfort food: in queste giornate un po’ così, dove la luce inizia a calare così come l’umore (il mio poi risente tantissimo di questi cambiamenti, ahimè!) sento prepotentemente il bisogno di circondarmi di cose che mi fanno stare bene, e mi viene voglia di cibi caldi ed appaganti.
Qualcuno riderà, ma uno di questi è la cara vecchia pastina in brodo…si, quella che ricorda l’infanzia, piccina e delicata nella sua forma a stelline o a piccoli chicchi di riso, servita con fumante brodo e taaaanto formaggio sopra!
Purtroppo con un’adolescente in casa la pastina dev’essere accantonata verso ben altri lidi, per dar spazio a piatti caldi ma asciutti, magari gratinati al forno e serviti rigorosamente in monoporzione, così da poter essere mangiati magari davanti alla tv  assaporando anche il nuovo episodio della propria serie preferita…
Queste cocottine sfiziose sono perfette, non trovate?!

(altro…)