image_pdfimage_print

Plumcake al caffè

Buongiorno a tutti amici miei, eccomi ritornata e sintonizzata su queste pagine…come state?
Come avete passato questo periodo pasquale?
Chi mi segue sui social sa che mi sono presa una piccola pausa per fare un viaggetto insieme alla mia famiglia, presto farò il possibile per mostrarvi dove sono stata…per ora non voglio svelarvi di più, vedrete presto le mie foto e son sicura che ne resterete incantati e ve ne innamorerete, come è stato per me.
Ma bando alle ciance, torno da voi con un dolce goloso e delizioso, per iniziare la settimana; beh, dai siamo già a mercoledì a dire il vero, questa sarà comunque corta e culminerà in un altro piccolo ponte, vista la festività del primo maggio il prossimo lunedì: che altro volere di più?!
Solo un po’ di bel tempo, ecco…le temperature si sono prepotentemente abbassate e a dire il vero questo mese di aprile lo immaginavo più caldo e baciato dal sole, ma non fa nulla, dai non lamentiamoci e prendiamola come viene, sperando in un maggio migliore (nonostante sia mezza raffreddata con in autunno, ahimèèèè).
Tornando a noi (mamma mia, mi perdo sempre in mille chiacchiere, sorry!) voglio presentarvi quindi un buon plumcake, un dolce semplice, leggero e soffice da colazione e da inzuppo (ma anche per merenda non è davvero niente male, eh?!), profumato al caffè, e, credetemi un dolce che una volta provato rifarete ancora ed ancora…

(altro…)

Tortino al caffè e cannella dal cuore morbido di mou

Eccomi ritornata al volo, ma solo al volo, eh?!, per lasciarvi una chicca dolce…
….come è andato il pranzo? E il pic nic di Pasquetta?
…si, si lo so che state smaltendo ancora i dolci di Pasqua, colombe e quant’altro, magari avete una montagna di cioccolato delle uova che non sapete come utilizzare, ma sapete bene che la Simo è un po’ anticonformista, va sempre un po’ nella direzione inversa di quella comune in questo senso, le feste le stanno sempre un po’ strette, e…insomma senza troppe spiegazioni, vi propone questa delizia qui!
Un dolcetto che potrete fare così, in velocità, quando vi va di concedervi una coccola golosa, quando avete davvero pochissimo tempo per preparare qualcosa, quando arriva qualcuno all’improvviso, insomma un dolcetto di poche pretese ma tanto, tanto buono!
Un tortino profumato al caffè e cannella, di quelli dal cuore morbido e scioglievolissimo, in questo caso a base di caramella mou…mmmmm…
Insieme al mio, ne potrete trovare degli altri, sia dolci che salati sull’ultimo numero di Taste& More, numero che se non avete ancora avuto modo di sfogliare, vi lascio in fondo alla pagina, così in questi giorni di feste potrete farlo in libertà!

(altro…)

Cupcakes al succo di melagrana, ciliegia e bacche di goji

Si, lo so sono atipica…amo la tradizione, ma mi piace anche trasgredire ogni tanto…
…è per questo che quest’anno, per Pasqua, non posterò colombe ed affini, ma…beh, voglio regalarvi dei dolcetti piccini, sani e golosi, un po’ diversi dai dolci che in questo periodo imperano ovunque.
Queste piccole cupcakes sono deliziose…poco dolci come piacciono a me, ma comunque golose e decorate con un ciuffo di morbida crema al formaggio (la crema è il mio cavallo di battaglia, realizzata con la mia amata robiola che udite udite…ho trovato anche senza lattosio, evviva!) e delle bacche di goji che sono anche presenti nel succo che ho utilizzato, di cui poi vi parlerò.
Sono molto di corsa in questi giorni pre festivi, mille sono le cose da fare e sinceramente voglio approfittarne anche per staccare un pochino la spina dai doveri, dai pensieri ed anche dal blog…si, andremo via qualche giorno, faremo una mini vacanza che spero ci aiuterà davvero a riprenderci un pochetto e a riacquistare energia.
Vi lascio un bel vassoio di questi cupcakes…per chi volesse favorire, eheheh 😉

(altro…)

Orzotto con mazzancolle, arancia, zafferano e anice

Amo i primi piatti, non posso negarlo.
Ho provato nel corso della mia vita a fare parecchie diete (vista la mia forma e la mia mole piuttosto rotondetta, ecco…), ma appena mi veniva vietato il primo piatto…beh, era la fine.
Il primo piatto a base di carboidrati a me serve per sopravvivere…scherzi a parte, senza di esso l’umore inizia a risentirne, divento intrattabile e scontrosa, sembra che mi manchi qualcosa e…boh, forse sarò anormale, ma è così.
Ultimamente, sempre seguendo un po’ quel percorso alimentare di cui vi parlavo nello scorso post, mi piace anche, soprattutto adesso che arriva la bella stagione, preparare un saziante e goloso piatto unico, a base di verdure, proteine e carboidrati, che mi sazi portando anche un po’ di allegria e di colore sulla tavola.
Questo orzotto mi ha colpito al cuore quando l’ho visto sulle pagine di una rivista settimanale che spesso compro, Confidenze…una rivista che mi piace per la sua semplicità, e per il modo di approcciarsi alle sue lettrici.
Detto fatto, mi sono copiata il tutto e, una volta procurati gli ingredienti, l’ho cucinato e servito insieme ad una bella insalata: credetemi, l’ho adorato!
Ha un sapore delicato ma aromatico e speziato al contempo; le mazzancolle lo arricchiscono, mentre le spezie usate (anice e zafferano) completate dal profumo intenso dell’arancia, lo rendono irresistibile e vagamente orientaleggiante.

(altro…)

Pancakes di riso (gluten, eggs and lactose freee) con fragole e sciroppo d’acero

Come già sapete e vi ho già raccontato abbondantemente su queste pagine pasticcione, da un po’ io e mia figlia ci stiamo approcciando ad un tipo di alimentazione molto più consapevole, leggera, limitando il consumo di proteine di origini animali, prediligendo l’integrale con tanta frutta e verdura.
Il marito devo dire che fatica un po’ad adattarsi a questa filosofia, quindi vabbè, vuoi anche che è spesso fuori casa, principalmente chi sperimenta nuovi piatti e combinazioni alimentari siamo proprio noi due donne di casa 😉
La nutrizionista a cui ci eravamo affidate tempo fa per farci indirizzare sulla corretta strada, ci aveva dato alcuni consigli, che cerchiamo di seguire il più possibile…fra questi c’era quello di dedicare due giorni la settimana a piacere, ad un’alimentazione senza lattosio e senza glutine, in modo da disintossicarci un po’ e far respirare il nostro intestino, ed ammetto che così stiamo facendo.
Devo dire che non è per nulla difficile, ormai si riesce alla grande a trovare delle ottime alternative alla tradizionalità di certi alimenti; paste e pani di saraceno o di mais, riso integrale, pesce, uova, frutta e verdure a volontà, se poi vogliamo anche farci un dolcetto, beh…c’è solo l’imbarazzo della scelta.
Guardate questi pancakes che ho preparato per la colazione di mia figlia (ne è avanzata una porzione e il giorno dopo se li è pappati per merenda, ehehehe ), realizzati con latte e farina di riso, senza uova, perfettamente gluten free e golossissimi abbinati a delle profumate e succose fragole, una colata di sciroppo d’acero, e…beh, non vi viene l’acquolina?!
A me si………..

(altro…)