Porridge all’avena, cioccolato e frutti di bosco

Il Porridge è stato una scoperta, qui nella mia cucina pasticciona.
Amo i libri, amo circondarmene, alcuni li leggo e rileggo più e più volte; ne ho tantissimi e mi spiace un sacco disfarmene, lo faccio solo se è strettamente necessario, o se sono davvero libri che non mi interessano più.
Nonostante l’avessi visto su varie pubblicazioni in mio possesso, non mi aveva mai colpito particolarmente da avere voglia di provare a farlo…c’è ovviamente voluta mia figlia, che un giorno si è presentata dicendomi: “domattina a colazione voglio provare a farmi un porridge”.
Uhm, ecco, bene…a sapere come si fa!
…non volevo proprio fare la figura di quella che non ci capiva granchè, quindi son corsa a documentarmi, iniziando a guardare fra tutti i miei tomi a tema, ed alla fine prendendo spunto da un bellissimo libro che vi consiglio assolutamente: Energy Snack, di E.Museles edito da Red, il quale mi ha aperto un mondo, e mi ha fatto venir voglia di lanciarmi in sperimentazioni di ogni tipo e genere inerenti la colazione o la merenda.
Non sapevo ad esempio che il porridge è una preparazione altamente salutare, che sazia senza appesantire, regolarizza le funzioni intestinali e, guarnito con frutta fresca e/o secca, semi, e con l’aggiunta di un dolcificante naturale, è la perfetta soluzione per la colazione o la merenda di uno studente, avendo in sè tutte le proprietà nutrizionali adatte al caso, ed è anche detox se vogliamo…insomma, in una parola: perfetto!
La mia versione era con avena in fiocchi, cioccolato a scaglie, sciroppo d’acero e frutti di bosco…una delizia.

 

 

Facendo ancora un po’ freddino in questi giorni (mamma mia, a volte sembra di essere a novembre…altro che a maggio, sig!) ho optato per la versione classica; sul libro invece ho scoperto, oltre a tantissime ricette per colazioni, spuntini e merende sane e golosissime, la versione del porridge diciamo così, più estiva, l’overnight oatmeal, che si prepara mettendo i fiocchi d’avena (ma anche di altro cereale a piacimento) in una tazza o vasetto, poi ricoperti con il latte o la bevanda vegetale scelta e lasciati tutta la notte a “riposare”.
Basterà al mattino dare una bella mescolata, aggiungere a proprio gusto frutta, miele o sciroppi vari, semi, e chi più ne ha più ne metta…e voilà, la vostra colazione è pronta!

 

 

 

 

Io ho utilizzato la bevanda vegetale all’avena di Alpro che ho trovato nella mia Degustabox di aprile, e che ha reso il mio porridge ancora più goloso, oltre che leggero e salutare…è poi una bevanda vegetale perfetta anche da bere così, da sola, a colazione insieme al vostro porridge…insomma provatela e vi piacerà.
Ah, se poi volete sapere come avere la Degustabox anche voi a casa vostra…basterà cliccare qui

 

 

 

Print Recipe
Porridge all'avena, cioccolato e frutti di bosco
una colazione sana, leggera e saziante, perfetta per studenti e per chi si vuole mantenere in forma
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 5 minuti
Porzioni
1 porzione
Ingredienti
  • 40 g fiocchi d'avena
  • mezzo bicchiere bevanda vegetale all'avena Alpro
  • mezzo bicchiere scarso acqua naturale
  • q.b sciroppo d'acero
  • q.b cioccolato a scaglie
  • q.b frutti di bosco misti a piacere, io more e lamponi
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 5 minuti
Porzioni
1 porzione
Ingredienti
  • 40 g fiocchi d'avena
  • mezzo bicchiere bevanda vegetale all'avena Alpro
  • mezzo bicchiere scarso acqua naturale
  • q.b sciroppo d'acero
  • q.b cioccolato a scaglie
  • q.b frutti di bosco misti a piacere, io more e lamponi
Istruzioni
  1. In un pentolino antiaderente mettere i fiocchi d'avena, unire poi l'acqua e accendere la fiamma, mescolando per qualche minuto. Unire successivamente anche la bevanda vegetale e, sempre amalgamando, proseguire la cottura per circa 4-5 minuti: si deve ottenere una "pappa"morbida e cremosa. A questo punto spegnere, versare in una ciotola e lasciar intiepidire qualche minuto.
  2. Unire un filo di sciroppo d'acero, la frutta fresca ben lavata ed asciugata, poi spolverizzare con abbondanti scaglie di cioccolato (fondente, al latte...come più vi piace). Servire e gustare!

 

 

 

Che ne dite, non è super invitante?!
Con quei meravigliosi colori…e poi ogni volta potrete variare la frutta utilizzata, magari d’estate usare delle rosse e succose ciliegie, oppure pesche ed albicocche…in autunno fichi freschi…
…al posto delle scaglie di cioccolato usare frutta secca a pezzettoni, semi vari, insomma largo alla fantasia.
Devo ricordarmi di fare scorta di fiocchi d’avena al super, ho come la sensazione che ne utilizzeremo un bel po’, eheheh 😉

Ora vi lascio, augurandovi un sereno mercoledì…
Sono un po’ presa in questi giorni, prometto che tornerò prestissimo, nel frattempo buona colazione e…un abbraccio a tutti!