Sformato di finocchi ai semi misti

Il finocchio in casa mia non detiene la palma di ortaggio particolarmente gradito…ogni volta che lo devo proporre in tavola, è mio assoluto dovere camuffarlo in tutti i modi possibili, per cercare di renderlo più appetibile e soprattutto per smorzarne il gusto particolare, che soprattutto alla figliola, proprio non va giù.
A me piace tantissimo, ma solo cotto; però me lo cucino stufato, saltato in padella con altri ortaggi, ci ho fatto una pasta, una vellutata pazzescamente buona, un salmone delizioso…
…ma ho sempre fatto una gran fatica a farlo mangiare agli altri.
L’altro giorno avevo un enorme finocchio che faceva capolino dal cassetto del frigo…era troppo bello, sodo e profumato, così mi son detta: devo farci qualcosa.
Mi è venuto in mente che, tempo prima, sul blog delle mie amiche Pancettine avevo visto delle polpettine ai finocchi davvero niente ma niente male: mi aveva particolarmente colpito il tipo di cottura dell’ortaggio in questione, al forno e con una bella spolverizzata di semi misti a farne da complemento; ottima idea, ci provo anch’io.
Inutile dire che, (come sempre poi) l’idea di base si è sviluppata seguendo totalmente un’altra strada, e, al posto di farne come loro, delle polpettine, i miei son diventati degli sformati che, udite udite…la figlia ha felicemente e abbondantemente spazzolato per pranzo (insieme alla sottoscritta, eheheheh).
Inoltre, per questa versione ho utilizzato farina gluten free…quindi direi ancora più leggera!

 

 

Ho utilizzato questo mix di semi misti di Melandri Gaudenzio, sono una fanatica dei semi, lo ammetto, e li metterei ovunque.
Ho abituato anche mia figlia a metterne sempre un pizzico nello yogurt della colazione quotidiana, oltre ai semini di chia, essendo essi fonte di fosforo, magnesio, oltre che a ferro e calcio, elementi importantissimi per la salute di noi donne!

 

 

Print Recipe
Sformato di finocchi ai semi misti
Leggeri e deliziosi, perfetti per un secondo o un contorno un po' diverso!
Tempo di preparazione 30 minutes
Tempo di cottura 15 minutes
Porzioni
4 porzioni
Ingredienti
  • 500 g finocchi al netto degli scarti
  • 100 g Farina di riso
  • 50 g robiola fresca
  • 2 cucchiai Parmigiano Reggiano grattugiato
  • q.b semi misti oleosi
  • 1 uovo
  • q.b olio extravergine d'oliva
  • q.b sale aromatizzato alle erbe miste
  • 2-3 cucchiai pangrattato senza glutine
Tempo di preparazione 30 minutes
Tempo di cottura 15 minutes
Porzioni
4 porzioni
Ingredienti
  • 500 g finocchi al netto degli scarti
  • 100 g Farina di riso
  • 50 g robiola fresca
  • 2 cucchiai Parmigiano Reggiano grattugiato
  • q.b semi misti oleosi
  • 1 uovo
  • q.b olio extravergine d'oliva
  • q.b sale aromatizzato alle erbe miste
  • 2-3 cucchiai pangrattato senza glutine
Istruzioni
  1. Pulire bene i finocchi, lavarli ed asciugarli, poi affettarli abbastanza finemente. Accendere il forno e portarlo a 180° Rivestire una leccarda con carta forno, adagiarci i finocchi affettati, irrorare leggermente con un filo d’olio, una spolverata di sale aromatizzato e cospargere con semini misti a piacere. Infornare e cuocere per circa una ventina di minuti (controllate che si cuociano senza bruciacchiarsi), poi estrarre dal forno e lasciar raffreddare.
  2. In un mixer rompere l’uovo, aggiungere il parmigiano e la robiola, versarci i finocchi cotti con i semini croccanti, aggiungere ancora un pizzico di sale e tritare tutto. Unire in ultimo la farina di riso per compattare, ed amalgamare ben bene.
  3. Oliare ed infarinare, sempre con un pizzico di farina di riso, degli stampini da crostatina o delle mini coccottine; versarci l’impasto e spolverizzare con un pizzico di pangrattato senza glutine e altri semini misti. Rimettere in forno caldo a 180° con funzione ventilata, per una quindicina di minuti (la superficie si deve dorare ben bene), lasciar intiepidire e gustare.
Recipe Notes

Io ho voluto presentarvi una versione con farine e pane gluten free, ma potrete anche utilizzare della farina bianca e del pangrattato comune, qualora vogliate una versione normale.

 

 

 

Qui la ricetta del mio sale aromatizzato alle erbe miste

 

 

 

Provateli e vi piaceranno…vi posso assicurare che anche mia figlia, di solito piuttosto restia al finocchio, li ha mangiati tranquillamente, quindi…che altro dirvi…io li assaggerei!

 

 

 

Sono bellini anche da portare in tavola…anche se avete amici a cena, insieme ad un buon primo piatto o a un pinzimonio di verdure  del resto mangiamo prima con gli occhi, non è così?!

Scappo, la giornata è pouttosto pregna di cose da fare…buon venerdì a tutti e anche buon fine settimana; speriamo nel tempo, io non ne posso più di questa nebbia, grigiume e quant’altro.
Un abbraccio!

 

sponsored

image_pdfimage_print

Comments

  1. Leave a Reply

    Ivana
    27 febbraio 2017

    Caspita Simo, sono bellissimi, poi sai che gluten free per me…. è meglio!!!!
    Grazie di questa ricetta davvero interessante.
    Mega mega grazie.
    Baciotto

  2. Leave a Reply

    Natalia
    27 febbraio 2017

    Belli, belli, belli. Li segno. Anche a me il finocchio fa impazzire, sia crudo che cotto.
    Ma quei bei centrini li fai tu? Sono carinissimi. Mi mandi schema. Me li sto immaginando rossi per Natale. 🙂

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      27 febbraio 2017

      questi bei centrini li ha fatti la mia mamma ed ho anche una carissima amica che me ne ha regalati un po’…io li adoro, forse saranno un po’ demodè, ma con certi piatti nel blog danno un tocco vagamente retrò che mi delizia…
      Ti abbraccio cara e buon lunedì

  3. Leave a Reply

    Daniela
    26 febbraio 2017

    Pensa che io li mangio crudi e non cotti :-)) però queste tortine mi stanno facendo cambiare idea e mi sta venendo la voglia di provarli.
    Un bacio

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      27 febbraio 2017

      Ecco, vedi, ognuno ha i propri gusti! E il mondo è bello perchè vario, no?!
      Comunque devi provarli questi sformatini, ti piaceranno un sacco ne son certa!
      Bacione e buon lunedì

  4. Leave a Reply

    Francesca
    26 febbraio 2017

    Proprio oggi ho fotografo una ricetta coi semi per Ifood… 🙂 E mi sono avanzati, perchè in casa ne ho la scorta, adoro metterli ovunque, nel pane, nelle vellutate e anche dentro le insalate! Con il finocchio a volte ci piacciamo e altre no, ma scommetto che i semi, se faranno amicizia con lui, sapranno rendermelo più buono, come il tuo sformatino mignon! 🙂

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      27 febbraio 2017

      Anche io li amo molto i semini, e…se anche tu col finocchio hai un rapporto altalenante, beh, allora ti consiglio assolutamente di provare questi sformati, e ti ricrederai! I semini fanno la loro parte, egregiamente 😉
      Bacione grande e buon lunedì

  5. Leave a Reply

    Claudia
    26 febbraio 2017

    Pensa che ultimamente preferisco i finocchi cotti a quelli crudi.. Mi piace l’idea dello sformato.. con semini e robiola.. baci e buona domenica!!! 😀

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      27 febbraio 2017

      Ultimamente a casa mia gli sformati vanno a ruba…non capita anche a te di andare a mode o a periodi in cucina? ….c’è il periodo delle polpette….quello dei crostoni…adesso mi son buttata negli sformati e devo dire di aver riscosso un gran successo, credimi 😉
      Bacione grande e buona giornata amica mia

  6. Leave a Reply

    ConUnPocoDiZucchero Elena
    26 febbraio 2017

    io invece amo i finocchi già al naturale, o solo conditi con un goccio di aceto balsamico (di quello vero) e quindi direi che andrei a nozze con qsti sformatini!
    Da provare anche qui allora! Grazie a te e alle pancettine! Buona domenica Simo!

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      26 febbraio 2017

      Grazie a te per essere passata, mi ha fatto piacerissimo, buona domenica e buon appetito! Un bacio alla piccola <3

  7. Leave a Reply

    Silvia Brisi
    25 febbraio 2017

    Che buoni!! A me piace tanto il finocchio, mio marito lo ama solo crudo ma è da un po’ che lo metto in vellutate e minestre e così lo mangia, bellissima l’ idea degli sformatini!!
    Buon we e un abbraccio!

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      26 febbraio 2017

      Allora prova a cucinarglielo anche così 😉
      Secondo me lo apprezzerà! Un bacione e buona domenica tesoro

  8. Leave a Reply

    zia consu
    24 febbraio 2017

    Quella ricetta aveva conquistato anche me…adesso che la rivedo, mi fai tornare la voglia di provare 😛
    ps: la prossima volta che devi smaltire un finocchio, mi offro volontaria x aiutarti..io li adorooooo

  9. Leave a Reply

    Mile
    24 febbraio 2017

    Questa è una divertente e golosa soluzione per chi – a differenza di me – non impazzisce per i finocchi. Presentati poi in queste cocottine sono sfiziosissimi. Evviva i semi! 🙂

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      25 febbraio 2017

      Anche a me piacciono e ti devo dire che comunque è un’ottima soluzione per consumarli, golosa e sfiziosa, un po’ diversa dal solito 😉
      Un abbraccio cara e buon fine settimana

  10. Leave a Reply

    Elisa Cecilia
    24 febbraio 2017

    Ciao Simo, adoro i finocchi crudi come spezzafame, cotti, gratinati al forno in tutti i modi, in padella, in insalata con il peperoncino. Ma questi tuoi sfarmatini sono di una delizia senza pari, sia per la vista che per il palato. E non mi farei pregare per spazzolarne un paio. Ahahah buon fine settimana con tanto sole 🌅🌝🌞e serenità.Un bacio grande. ❤

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      25 febbraio 2017

      Ecco un’amante del finocchio alla follia…mia mamma è come te, io li mangio, si, ma ci sono comunque ortaggi che preferisco di gran lunga.
      Prova questo sformatino, vedrai che ti piacerà 😉
      Speriamo in un bel fine settimana, le prerogative non sono delle migliori, comunque accettiamo quello che viene, dai…
      Bacione grande!

  11. Leave a Reply

    saltandoinpadella
    24 febbraio 2017

    Adoro i finocchi, me ne mangio almeno 2/3 al giorno. Amo l’inverno proprio per ii finocchi 🙂 Non butto via nulla dei finocchi, il cuore tenero lo mangio crudo, i gambi finiscono nel minestrone e le foglie esterne spesso finiscono gratinate in forno. Questi sformatini devono essere favolosi

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      25 febbraio 2017

      Ma dai, mangi così tanti finocchi? Non lo sapevo! Beh, allora questa ricettuzza è davvero perfetta per te 😉
      Bacione cara e buon we

  12. Leave a Reply

    mila
    24 febbraio 2017

    E’ proprio vero che siamo tutti diversi…a casa mia vanno a ruba!!! Crudi o cotti piacciono sempre!!!
    Bella proposta e buon week end

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>