Cestini di pane croccanti agli spinaci, per “Seguilestagioni”

Anche questo mese è arrivato puntuale l’appuntamento con la rubrica “Seguilestagioni” a cui partecipo con piacere già da un po’.
Mi piace l’idea di poter divulgare il concetto di stagionalità, concetto in cui credo molto, essendo io una sostenitrice della spesa al mercato e quindi dell’acquisto di prodotti sani, freschi e di stagione.
Ammetto che qualche volta qualcosa ci scappa (la Simo non è una santa ma un essere umano pieno di difetti e complicazioni, ehehehe),  come l’uso magari di frutti di bosco per decorare qualche dolce anche d’inverno, o l’uso di qualche zucchina per variare il menù di famiglia anche al mese di gennaio…
…cerco però, il più possibile di comprare verdure stagionali e di farne incetta nella giusta stagione di coltivazione e di acquisto.
Tengo sempre, lo ammetto qualche cubetto di spinaci surgelato nel freezer, ma appena li trovo sui banchi del mio amato mercato ecco che li compro, anche tutti sporchi e pieni di terra, tanto che ci vogliono diversi lavaggi per renderli appetibili…amo in particolare gli spinacini belli teneri e deliziosi, che mi gusto anche in insalata e che adoro mettere un po’ dappertutto, nelle frittate, negli involtini di carne, nel risotto, nelle lasagne, insomma chi più ne ha più ne metta, anche sul mio blog trovate tante belle ricettine, basterà digitare nella casellina “cerca” la parola spinaci o spinacini… 😉
Tornando a noi, però quella che vi voglio presentare oggi è un’idea semplice, furba e golosissima: sono dei cestini di pane in cassetta, resi croccanti dalla cottura in forno con all’interno un goloso e morbidissimo ripieno agli spinaci!

 

 

 

Io ho adorato la loro croccantezza, e poi il cuore morbido e saporitissimo all’interno; come sempre è una ricetta facilissima da fare, che tutti davvero possono realizzare senza alcuna difficoltà, magari per presentare un brunch originale o da portare ad una festa, o da servire come antipasto…io le ho presentate ai nonni al mio pranzo dell’Epifania, e sono rimasti contentissimi!
L’idea poi di gustarle tenendole in mano, fa tanto casa, famiglia, allegria e gioia di stare insieme…

 

 

 

Due parole sole per parlarvi delle proprietà degli spinaci…
Per prima cosa sono poco calorici, quindi perfetti per un’alimentazione bilanciata ed equilibrata, povera di calorie; sono ricchi di ferro, sali minerali, zinco, rame, vitamina A e C, oltre a proteine, carboidrati e fibre, che garantiscono un corretto funzionamento dell’intestino.
Se sono spinaci poco teneri e grossi, generalmente gli dò un leggero bollore giusto per ammorbidirli un po’, altrimenti se sono spinacini, li appassisco direttamente in padella con qualche cucchiaio d’acqua, in modo da non disperdere le importanti proprietà che ho elencato sopra, che un pochino si perderebbero nell’acqua di cottura.

 

 

 

 

Print Recipe
Cestini di pane croccanti agli spinaci
buonissimi e sfiziosi, si fanno in un attimo!
Tempo di preparazione 15 minutes
Tempo di cottura 15 minutes
Porzioni
6 porzioni
Ingredienti
  • 6 fette pane per tramezzini Queste di Pan piuma trovati nella degustabox
  • 150 g spinacini teneri
  • 1 uovo
  • 120 g formaggio spalmabile o ricotta
  • 1 pizzico sale fino
  • 1 pizzico noce moscata grattugiata
  • 1 cucchiaio farina di mandorle
  • 1 cucchiaio Parmigiano Reggiano grattugiato
  • q.b olio extravergine d'oliva
Tempo di preparazione 15 minutes
Tempo di cottura 15 minutes
Porzioni
6 porzioni
Ingredienti
  • 6 fette pane per tramezzini Queste di Pan piuma trovati nella degustabox
  • 150 g spinacini teneri
  • 1 uovo
  • 120 g formaggio spalmabile o ricotta
  • 1 pizzico sale fino
  • 1 pizzico noce moscata grattugiata
  • 1 cucchiaio farina di mandorle
  • 1 cucchiaio Parmigiano Reggiano grattugiato
  • q.b olio extravergine d'oliva
Istruzioni
  1. Lavare ben bene gli spinacini per diverse volte, in modo da eliminare qualsiasi residuo terroso ed impurità; metterli in padella con un cucchiaio d'olio extravergine, qualche cucchiaio d'acqua e far appassire a fiamma media per diversi minuti.
  2. Spegnere la fiamma e lasciar raffreddare; in una ciotola capiente sbattere l'uovo con la noce moscata e il sale, aggiungere il parmigiano e la farina di mandorle, unire poi il formaggio morbido, ottenendo un composto denso e cremoso. In ultimo unire gli spinaci cotti e senza residui acquosi, amalgamando ben bene.
  3. Accendere il forno e portarlo ad una temperatura di 180° ventilato. Prendere le fette di pane in cassetta e con un mattarello stenderle bene, appiattendole il più possibile; spennellarle leggermente d'olio su ambo i lati, poi inserirle nelle cavità di uno stampo per 6 muffins (sempre leggermente spennellati d'olio), modellandole bene e dando la forma di piccoli cestini dai bordi sporgenti.
  4. Una volta ottenuti i cestini, prendere il composto e riempirne ogni cavità, stando bene attenti a non farlo strabordare (in cottura si gonfieranno leggermente, quindi devono essere pieni ma non rasi). Prendere lo stampo ed inserirlo nel forno in temperatura; cuocere per circa una quindicina di minuti, si devono dorare bene e il composto gonfiarsi e risultare ben cotto.
  5. Sfornare e lasciar intiepidire prima di gustare.
Recipe Notes

Se voleste ricevere la Degustabox anche voi, o saperne di più, basterà andare sul loro sito, dove troverete tutte le info del caso!

 

 

 

Vi lascio anche il bellissimo promemoria che vi regaliamo sempre in modo da avere sottomano quelli che sono i regali che la natura ci fa in questo freddo mese invernale: stampatelo ed appendetelo in cucina, per un consumo più consapevole!

 

 

Ed ecco per finire le altre amiche blogger che partecipano con me a questo bel progetto; ci trovate anche sulla pagina Fb di Seguilestagioni e su Pinterest.

Maria – la mia casa nel vento
Anna – Ultimissime dal forno
Lisa – Lismary’s Cottage
Silvia – La fata ignorante
Susy – Coscina di pollo
Adrialisa – Sento i pollici che prudono
Lucia – La gallina Rosita
Enrica – Coccolatime
Alisa – Alise Home Shabby Chic

 

Buona giornata ed un abbraccio freddo freddo (mamma mia, in questi giorni qua si gela!).

 

image_pdfimage_print

Comments

  1. Leave a Reply

    Anna
    14 gennaio 2017

    Come sempre mi fai venire fame! E ho pure appena finito di pranzare! Davvero un modo golosissimo di usare gli spinaci! Un abbraccio ♥

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      15 gennaio 2017

      Grazie di cuore cara…è anche un modo simpatico di gustarli, belli anche da vedersi 😉
      Un abbraccio grande a te

  2. Leave a Reply

    Ivana
    14 gennaio 2017

    Ma l’idea di fare dei cestini con il pancarrè è veramente geniale!!!!!! Brava Simo, poi la si può riempire seguendo , come spiegavi tu, la stagionalità, in base a ciò che mamma natura ci offre…. Ottima, da fare sicuramente

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      15 gennaio 2017

      Hai visto che ideona?! E poi si fa praticamente da sola, ehehehe 😉
      Una furbata golosissima, direi!

  3. Leave a Reply

    Francesca P.
    12 gennaio 2017

    Simo, idea deliziosa davvero! Avevo visto tempo fa qualcosa di simile su Pinterest e mi aveva colpito, adesso non c’è neanche bisogno che riprenda la ricetta salvata perchè è arrivata la tua! E già immagino i vari ripieni, perchè si può giocare con ingredienti e colori! Sarà che con questo gelo tutto ciò che mi ricorda un fiore che sboccia mi piace particolarmente…
    Un abbraccio!

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      13 gennaio 2017

      Questa teiera è un regalo di mio marito dalla Cina, nasce per presentare il tè in bocciolo…tu inserisci il bocciolo nella teiera, ci versi sopra l’acqua bollente e lui si apre come una corolla, l’effetto è fantastico….pensa che lui mi portò teiera, tazzine e bocciolo…non mi devo proprio lamentare del maritozzo, dai, ehehehehe 😉
      Come dici tu poi, è bellissima con qualsiasi tipo di ingrediente e colore, a me piace poi l’effetto vapore che si crea….fa tanto atmosfera 😉
      Comunque si trovano anche in Italia, son sicura che Gabriella dello Chà Tea Atelier le ha, le ho viste coi miei occhi!
      Un abbraccio a te cara

  4. Leave a Reply

    tizi
    12 gennaio 2017

    ciao simo! questi cestini sono appetitosissimi, hanno un aspetto davvero molto carino e originale! complimenti cara… e felice inizio anno!

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      12 gennaio 2017

      Buongiorno carissima, buon anno anche a te…spero tutto ok!
      Son contenta che ti piacciano i miei cestini, provali e ne resterai ammaliata 😉
      Un abbraccio e buona giornata

  5. Leave a Reply

    Serena
    11 gennaio 2017

    Deliziosi questi cestini che si preparano con facilità e si lasciano mangiare ancor più facilmente, bella idea Simo! passo su Fb a cercare il vostro gruppo. Un abbraccio

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      11 gennaio 2017

      Grazie cara, passa pure e troverai anche le belle idee delle mie amiche 😉
      Un abbraccio e buon pomeriggio

  6. Leave a Reply

    Adrialisa
    11 gennaio 2017

    Che bella idea, perfetta per un antipasto. Nella versione spinaci e ricotta li mangerei solo io, a casa mia, però (a meno che non li metta su una bella salsa di pomodoro) Va beh, per quegli altri sofisti li riempiró con qualcos’altro 😉 Un abbraccio e di nuovo buon anno cara !!! 😘

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      11 gennaio 2017

      Beh, puoi variare il ripieno come ti pare, anche con un po’ di pomodoro, perchè no?! 😉
      Il bello è che in cucina vige la legge della fantasia!
      Comunque vedo che i sofistici sono un po’ ovunque, ahahahahaha
      Bacione cara e buon pomeriggio

  7. Leave a Reply

    Mila
    11 gennaio 2017

    Simo è meravigliosa l’idea della monoporzione!!!! Complimenti

  8. Leave a Reply

    Imma
    11 gennaio 2017

    Ma che delizia questi cestini tesoro sono proprio bellissimi da vedere ma anche tanto saporiti e gustosi e poi è sempre invitante portare in tavola delle monoporzioni!Un bacione,Imma

  9. Leave a Reply

    Serena
    11 gennaio 2017

    Che dire, una trovata furbissima, che, a trovarla al tavolo di un buffet, sembrerebbe la raffinata opera di uno chef stellato. Raffinata è raffinata e tu sei una bravissima chef, ma la preparazione sembra così sbarazzina che potrebbe riuscire anche a me 🙂

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      11 gennaio 2017

      ahahaha ma dai davvero?! Grazie per le tue parole Sere!
      E dai, su….non è raffinata per nulla, ma abbastanza rustica e facile, come nel mio stile…tu sapresti fare anche di meglio, ne son certa!!!!
      Bacione amica

  10. Leave a Reply

    Susanna
    10 gennaio 2017

    Geniale Simo! Io ammetto di non aver mai usato il pancarrè steso con il mattarello e questi cestini sono bellissimi a vedersi ed affatto impegnativi. Presto saranno sulla mia tavola, grazie anche per questo gustoso suggerimento.
    Un abbraccio e…caspita se fa freddo anche qui
    Susanna

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      11 gennaio 2017

      Credimi sono facilissimi e buonissimi, li può fare anche un bambino!
      Sono versatili, li puoi riempire con quello che vuoi e quindi anche come svuotafrigo sono davvero una bella idea 😉
      Un bacione cara, a prestissimo!

  11. Leave a Reply

    zia consu
    10 gennaio 2017

    Anch’io cerco sempre di seguire le stagioni e come te, se ho una verdura in particolare che mi piace, mi avvolgo del surgelato..certo con il fresco non c’è proprio paragone e immagino che queste verdi foglie di spinaci facciano proprio la differenza!

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      11 gennaio 2017

      Ah sicuro! la differenza la fanno eccome…
      Un bacione cara e buonissima giornata, grazie per essere passata a trovarmi!

  12. Leave a Reply

    maria
    10 gennaio 2017

    Ciao Simona!
    Quando arriva questo periodo non vedo l’ora di gustare gli spinaci in tute le salse, ne vado matta e oltretutto, come tu stessa hai ben spiegato, contengono numerosi elementi preziosissimi per il nostro organismo.
    Mi segno la ricetta e la replicherò di certo!

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      11 gennaio 2017

      Anche io ne vado matta, pensa che da piccola appena vedevo il verde da qualche parte scappavo, ahahahaha ora non potrei davvero più farne a meno!
      Prova la ricettina, so che ti piacerà un sacco… 😉
      Un grande abbraccio

  13. Leave a Reply

    Elisa Cecilia
    10 gennaio 2017

    Oh! Simo, sono carinissimi questi cestini ripieni di spinaci. Semplici da fare e da assaporare lentamente. Buona serata a te e ai tuoi cari. Un bacione. 😁😊

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      11 gennaio 2017

      Grazie amica mia, fossimo state vicine ti avrei invitata a pranzo 😉
      Un baciotto e buonissima giornata….polare!

  14. Leave a Reply

    Natalia
    10 gennaio 2017

    Ma sono bellissimi questi cestini e che idea carina da fare.
    Io ho un grosso orto, quindi la stagionalità la devo per forza seguire, ma capita anche a me di prendere prodotti fuori stagione, vuoi per una esigenza, vuoi per uno sfizio.
    Bacioni.

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      11 gennaio 2017

      E fai davvero molto bene cara, una volta tutti o quasi avevano un orticello (io abito in un paesino campagnolo, quindi ne so qualcosa….) e la stagionalità era d’obbligo e sentita da ognuno. Oggi con le coltivazioni selvagge e col fatto che al super si trova di tutto, questo concetto è un pochino andato a ramengo…per questo mi piace sottolineralo, insieme alle altre amiche blogger che partecipano al progetto!
      Ti mando un bacione, buonissima giornata!

  15. Leave a Reply

    Melania
    10 gennaio 2017

    Simo chissà perché adoro tutto ciò che sembra somigliare ad un piccolo guscio. Come qualcosa che si svela poco per volta. I tuoi cestini sono deliziosi e sfiziosi. Mi piacciono perché veloci e ricchi di sapore. Buon pomeriggio ☺️

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      11 gennaio 2017

      Anche io amo come te gli scrigni e le cosette ripiene…questa versione è rustica e verace, ma non per questo meno buona e golosa….e poi si sa che la Simo è una pasticciona ruspante, eheheheh bada molto alla sostanza e forse un po’ meno alla forma…tu li avresti trasformati in qualcosa di sublime anche per gli occhi! Bacione grande

  16. Leave a Reply

    damiana
    10 gennaio 2017

    Proprio stamane mi facevano l’occhiolino,ma li ho tradito con la scarola.Mi farò perdonare molto presto,questi cestini da gustare allegramente sono troppo invitanti😘
    Ma come hai davvero dei difetti?Per me neanche mezzo…Baci micuzza mia bella Bell😘

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      10 gennaio 2017

      ahahaha traditrice sei!
      Scherzo, nè?! Alla prossima occasione, prova anche tu questi csetini, ti piaceranno assaje!
      baci micuzza del mio cuorrrrrrr

  17. Leave a Reply

    saltandoinpadella
    10 gennaio 2017

    Ma che bella idea Simo. In pratica sono dei cestini di pane con dentro un composto simili a delle frittatine. L’idea del cestino mi ispira un sacco

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      10 gennaio 2017

      Ma siiii
      Il pane però rimane, a differenza di sfoglia e quant’altro, davvero bello croccante, un guscio perfetto per questo ripieno favoloso!
      Provaci…ci puoi mettere di tutto all’interno 😉

  18. Leave a Reply

    aria
    10 gennaio 2017

    ma sono troppo bellini e simpatici! e poi facili, questi dovrei riuscire pure io a farli!!!! ci provo 🙂

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      10 gennaio 2017

      ma certo, che scherzi?! Fai cose super complicate….queste sono una cavolata in confronto!
      prova prova…vedrai che bontà!
      Bacio

  19. Leave a Reply

    Emanuela
    10 gennaio 2017

    Simo che cestini deliziosi! Adoro tutte le ricette con pane q uesta deve avere una croccantezza incredibile. Ti rub ola ricetta per le mie prossime cene. Baci carissima.

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      10 gennaio 2017

      Ruba ruba carissima….è facile, veloce e d’effetto…e poi la puoi riempire con qualsiasi cosa tu voglia 😉
      E’ anche svuotafrigo!

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>