Pasticci di pane

Pane morbido alla zucca con pasta madre

Amo panificare, la mia amata pasta madre Gina ultimamente è in piena forma, arzilla più che mai!
Qualcuno si domanderà se ho perso la testa a dare il nome ad un lievito madre, ahahahah in effetti la cosa fa molto ridere a pensarci, ma non so, mi è venuto così, e la cosa mi sta bene, punto.
Mi piace curarla, allevarla, coccolarla e lei devo dire mi ripaga con l’essere arzilla, vitale e soprattutto mi fa una focaccia che è la fine del mondo, che qua a casa mia stra-adorano!
Tempo fa, in biblioteca ho trovato questo bellissimo libro, che mi ha incuriosito, che ho poi preso in prestito e che penso di comprarmi quanto prima perchè ci sono idee che voglio provare e sperimentare…
Subito per iniziare, ho voluto provare questo pane, avendo in casa un pezzo di zucca; ero un po’ scettica, devo dire il vero, anche perchè sono sempre molto titubante con i “primi tentativi” e quindi mi son detta…mah, provo, vediamo cosa ne viene fuori, senza essere troppo fiduciosa al riguardo.
In quei giorni fra l’altro la mia Gina era un po’ sottotono, ed avevo provveduto a fargli dei bagnetti rigeneranti, su consiglio di qualche amica pratica di lievito madre; beh, si è ripresa alla grande e guardate che bel pane mi ha regalato!
Un pane in cassetta morbido e dal sapore delicato…purtroppo speravo in un colore più marcato e non così smorto, ma ero senza la mia amata zucca mantovana e quindi ne ho usata una butternut trovata al mercato; io e mia figlia comunque l’abbiamo tanto apprezzato (il marito come al solito neanche lo ha assaggiato!) e appena sarò in possesso di qualche bel pezzo di zucca carnosa e soda riproverò, promesso!

 

pane-morbido-alla-zucca-2-389

 

A noi è piaciuto gustarlo sia per colazione, con un velo di marmellata o miele, ma anche come accompagnamento a dei secondi piatti di carne, verdure, salumi e formaggi…insomma un pane assolutamente versatile, dal gusto delicato che ben si sposa un po’ con tutto.
Ho utilizzato una farina macinata a pietra di tipo 1 di Molino Rossetto; ultimamente preferisco usare questo tipo di farine, ho scoperto che sono assolutamente speciali per panificare e anche per realizzare dolci, sono meno raffinate, insomma mi trovo davvero molto bene.
Grazie a Molino Rossetto per avermele fatte provare e scoprire!

 

 

pane-morbido-alla-zucca-6-401

 

Print Recipe
Pane morbido alla zucca con pasta madre
sofice, morbido e delizioso, perfetto col dolce e col salato
Porzioni
1 forma pane in cassetta
Ingredienti
  • 500 g Farina tipo 1 macinata a pietra
  • 150 g pasta madre rinfrescata al raddoppio
  • 200 ml acqua naturale
  • 100 g polpa di zucca al netto degli scarti
  • 1 cucchiaio miele (messo da me e non presente nella ricetta del libro)
  • 50 ml olio extravergine d'oliva per me Olio Dante 100% italiano
  • 2 cucchiaini sale fino
Porzioni
1 forma pane in cassetta
Ingredienti
  • 500 g Farina tipo 1 macinata a pietra
  • 150 g pasta madre rinfrescata al raddoppio
  • 200 ml acqua naturale
  • 100 g polpa di zucca al netto degli scarti
  • 1 cucchiaio miele (messo da me e non presente nella ricetta del libro)
  • 50 ml olio extravergine d'oliva per me Olio Dante 100% italiano
  • 2 cucchiaini sale fino
Istruzioni
  1. Cuocere la zucca in forno a fettine a 180°, ridurla poi in purea con un passaverdura o frullatore e lasciar raffreddare. In una ciotola (per me nell'impastatrice col gancio apposito per impastare) sciogliere la pasta madre con l'acqua leggermente tiepida, aggiungendo la farina poco poco alla volta, sempre impastando.
  2. Unire poi la zucca, il sale e l'olio, continuando a lavorare l'impasto fino a renderlo bello morbido e omogeneo, anche se un po' appiccicoso.
  3. Ungere leggermente una ciotola com un goccio d'olio, versarci l'impasto, coprirlo con un panno e lasciarlo lievitare per 5-6 ore sino al raddoppio del volume; io devo essere sincera l'ho impastato la sera prima di dormire e l'ho lasciato al fresco (non in frigo, ma in taverna), ripreso poi al mattino appena sveglia, quindi diciamo che nel mio caso ci ha messo circa 8 ore.
  4. Rovesciare l'impasto su un piano di lavoro o una spianatoia ben infarinata e fare un giro di pieghe laterali, formando un filone; disporlo in uno stampo da plumcake antiaderente spennellato d'olio (oppure rivestito di carta forno).
  5. Mettere in forno spento ma con la lucina accesa a lievitare per altre due orette, poi togliere dal forno, accenderlo e portarlo ad una temperatura di 180°.
  6. Una volta raggiunta questa temperatura, infornare il pane e cuocere per circa 50 minuti; una volta trascorso questo tempo di cottura, sfornare e far raffreddare su una gratella. Affettare e servire.
Recipe Notes

Da una ricetta di Riccardo Astolfi, dal libro Pasta Madre - Guido Tommasi edit.

 

 

pane-morbido-alla-zucca-4-398

 

Qui, nel suo blog la bravissima Michela, vi illustra come fare le pieghe che io ho realizzato per fare questo pane…pieghe semplicissime ma fondamentali per ottenere una buona alveolatura e lievitazione.
Qui l’alveolatura non è grossa, ma sottile; il pane però è molto morbido e davvero buono.
Provate!

Ora vi lascio con un sorriso e vi dò appuntamento alla prossima ricetta…

Buona giornata a tutti!
Simona

You Might Also Like

36 Comments

  • Reply
    Silvia Brisi
    17 novembre 2016 at 21:56

    E brava Simo!! Ottimo questo pane!
    Un abbraccio!

  • Reply
    Ivana
    17 novembre 2016 at 15:35

    Anch’io adoro la zucca, in qualsiasi forma la si cucini, nel pane deve essere super e conferirgli un sapore ed una morbidezza particolare… io però non possiedo la pasta madre, posso utilizzare il lievito fresco??? Bacioni

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 novembre 2016 at 18:20

      Certo che si cara, lo puoi utilizzare tranquilamente anche se io preferisco sempre il lievito secco, o, meglio ancora, il lievito madre secco, che gonfia meno la pancia e che si trova ormai in utti i supermercati e negozi bio 😉
      Un abbraccione e grazie di cuore

  • Reply
    Imma
    17 novembre 2016 at 9:10

    Che idea favolosa Simo!!Amo al zucca e sono certa che questo pane mi farebbe impazzire per quanto deve essere soffice e profumato!!Un bacio grandeeeeee,Imma

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 novembre 2016 at 12:08

      allora lo devi proprio provare amica mia! Un grande abbraccio e buona mattinata

  • Reply
    zia consu
    16 novembre 2016 at 20:21

    Quest’anno non sono ancora riuscita a far finire la zucca in un lievitato..mi hai proprio fatto venire voglia 😛

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 novembre 2016 at 12:09

      Prova, prova….poi brava come sei tu, son certa che ti verrà un vero spettacolo! Bacioni

  • Reply
    Elisa Cecilia
    16 novembre 2016 at 20:17

    Wow! Simo, quanto è buono il pane fatto min casa! Il tuo con la zucca deve essere squisito. Imbottito di salumi…spalmato col formaggio, usato per la scarpetta….una delizia allo stato puro. Complimenti per l’ottimo risultato. Buona serata. Un baciottone. 🙂

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 novembre 2016 at 12:09

      Si, hai ragione Elisa, è davvero versatile e buono un po’ con tutto, si accosta ben bene sia al dolce che al salato.
      Grazie di cuore, un bacione e buona giornata a te!

  • Reply
    Giovanna
    16 novembre 2016 at 19:46

    Ma che meraviglia Simo! E’ da tanto che voglio fare il pane con la zucca, mi sa che questa è la volta buona!!! Un abbraccio

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 novembre 2016 at 12:10

      Ciao carissima, bentornata e spero tutto ok! Tu che ami panificare, prova questo pane, son certa che ti verrà una meraviglia…
      Bacioni e buona giornata

  • Reply
    Laura De Vincentis
    16 novembre 2016 at 18:16

    Questo pane ha un aspetto soffice e profumato! Mi segno subito il titolo del libro! Grazie per la dritta 😉 Un bacio

  • Reply
    ipasticciditerry
    16 novembre 2016 at 16:38

    Complimenti alla tua Gina, un ottimo pane ti ha donato! La mia si chiama semplicemente Pamina e anche lei mi dona sempre impasti stupendi. Ma noi le trattiamo bene mia pare … Beh dai si vede anche un pò il colore, non è proprio bianco. Questi mariti sono dei guastafeste! Anche il mio rompe sempre le scatole anche quando uso farine integrali e perciò viene un pò scuretto il pane … la guerra ci vorrebbe! Ahahahahh Si scherza un pò … un bacio Simo, a presto

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 novembre 2016 at 12:12

      Uh, sti uomini…lasciam perdere và!
      Io però non mi fermo, anzi, metto sotto la mia Ginetta a lavorare, così….guarda che delizia! Prova anche tu con la tua Pamina 😉 ehehehehe…..
      Bacione grande e buona giornata

  • Reply
    carmen
    16 novembre 2016 at 16:28

    Che buono, Simo! Sembra sofficissimo! E poi lasciati dire che adoro le tue foto! Sei un portento!
    Un abbraccio
    Carmen

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 novembre 2016 at 12:11

      Grazie Carmen, è un periodo un po’ no per me ultimamente e non sai come mi fanno piacere le tue parole. Ti abbraccio forte, anche tu sei sempre più brava e con le mani d’oro…

  • Reply
    saltandoinpadella
    16 novembre 2016 at 14:50

    E’ stupendo Simo, si vede già dalle foto che doveva avere un consistenza meravigliosamente soffice.

    • Reply
      pensieriepasticci
      16 novembre 2016 at 15:37

      Si, era davvero morbido e buono! Se solo fosse stato un po’ più arancione ahahahahah, vabbè non possiamo volere tutto dalla vita no?! Bacio!

  • Reply
    damiana
    16 novembre 2016 at 13:24

    Quel sapore lo conosco bene,lo amoooo.Anche la mollica fitta fitta,sa di casa,rustico,casereccio,insomma mi piace tantissimo e tu lo sai.Gina e’ in forma,mi tocca risvegliare Richard,lo trascuro da troppo…che voglia mi hai messo Simo mia.E’ strepitoso…prossima volta more,abbonda un po: di piu’ con la zucca,regge bene,magari diminuisci un po di liquidi?Ciao mia impastatrice golosa

    • Reply
      pensieriepasticci
      16 novembre 2016 at 15:36

      ahahaha ma mi prendi in giro, eh?! Guarda che io so fare giusto tre cose con la mia Ginetta…e tu mannaggia, che mi combini col Richard? pensa che i bagnetti alla Gina li ho fatti su tuo consiglio! Forza dai, smettila di magnare cantucci e mettiti al lavoroooooo
      Seguirò i tuoi consigli, qua ho fatto tutto alla lettera come da libro e mi è venuto così 🙁
      Bacioooooooooooo

  • Reply
    tizi
    16 novembre 2016 at 12:11

    io la zucca la metterei ovunque, e questo pane mi sembra davvero delizioso… se solo avessi un briciolo della dimestichezza che hai tu con i lievitati mi ci metterei d’impegno e proverei a farlo anch’io! per ora mi limito ad ammirare il tuo cara simo.. complimenti 😉

    • Reply
      pensieriepasticci
      16 novembre 2016 at 15:32

      oh mamma ma tu non sai quanto io sia imbranata al riguardo….sono solo in grado di fare preparazioni semplici e qui è tutto merito della mitica Gina!
      Grazie comunque, ti abbraccio tesoro!

  • Reply
    federica
    16 novembre 2016 at 11:24

    che spettacolo questo pane 😛

    • Reply
      pensieriepasticci
      16 novembre 2016 at 15:30

      Grazie amica mia! Detto da te che sei bravissima a panificare, per me è un onore… ti abbraccio!

  • Reply
    Claudia
    16 novembre 2016 at 10:43

    Vedo che ti stai scatenando con la pasta madre.. Bravissima… Poi con la zucca il pane viene proprio buono! :-* un baciottone

    • Reply
      pensieriepasticci
      16 novembre 2016 at 15:29

      ahahahah la mia Ginetta è messa al lavoro, altrochè, sfruttamento di pasta madre direi!
      Scherzi a parte devo dire che dopo i bagnetti che mi hanno consigliato ora esplode di salute!
      Baciotto a te cara

  • Reply
    Sara
    16 novembre 2016 at 10:13

    Che meraviglia questo pane! Amo alla follia la zucca !

    • Reply
      pensieriepasticci
      16 novembre 2016 at 15:26

      E allora tesoro, lo devi provare! Vedrai che ti piacerà….

  • Reply
    Serena
    16 novembre 2016 at 9:56

    Bellissima idea per usare un po’ della zucca smisurata che ho comprato senza sapere che farne!!!

  • Reply
    manu
    16 novembre 2016 at 9:21

    E’ bellissimo questo pane.
    Da provare!
    Ti abbraccio

    • Reply
      pensieriepasticci
      16 novembre 2016 at 15:00

      Si, forse, ecco, non è bellissimo, mi aspettavo un colore più marcato…è sicuramente buonissimo, questo te lo posso assicurare!
      Un abbraccio a te

  • Reply
    Babbi
    16 novembre 2016 at 9:10

    che bello quell’impasto…!!!Complimenti

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Blini con pesto di pomodorini secchi, basilico e mandorle