Buon lunedì con qualche consiglio di lettura della Simo

Buon lunedì amici ed amiche…passato bene il fine settimana?
Io sono un po’ stanca, lavori in casa e rivoluzioni varie, acciacchi un po’ qua un po’ là mi hanno allontanata dal web ed anche dal mio blogghino in questi giorni, ma conto di riprendere il ritmo quanto prima; nel frattempo voglio riprendere questo appuntamento, che so essere gradito da molti, con i libri che ho letto recentemente, dandovi qualche piccola recensione senza pretese e qualche simpatico consiglio.
Voglio sempre anche ricordarvi che io stessa ho scritto un semplice e simpatico ebook, Diario di una mamma in cucina, pieno di pensieri e ricordi pasticcioni legati alla cucina, che potrete acquistare su Amazon o anche su altri canali d’acquisto per Ebook.
Ma torniamo a noi…

 

IMG_9130-1

 

E….piccolo consiglio…..se vi va…durante la lettura potrete sgranocchiare questi golosi e leggeri sandwiches alla nocciola di Matt…sono assolutamente buonissimi! 😉

 

Sapete bene che la Simo in fatto di mode letterarie è un po’ fuori dagli schemi…legge quello che le va, come le va, spesso tralasciando le ultime uscite o le mode del momento, quindi sappiate che qui potrete trovare recensioni di libri e romanzi anche non di recente pubblicazione, eh, lei è fatta così.
Questo primo romanzo di cui vado a parlarvi, è infatti non particolarmente recente, ma a me è piaciuto.
Conoscevo l’autrice, in quanto già avevo letto qualcosa di lei e recensito anche qui nel blog un altro suo romanzo, Piccoli limoni gialli.Questa è stata una lettura piacevolissima, dai toni sensibili e delicati; nulla di trascendentale devo ammetterlo, la storia non è nulla di che, però è stata una lettura che mi ha accompagnata per alcune sere trasmettendomi una piacevole sensazione di serenità.
Un libro dove il tema base è l’amicizia e parla di come a volte, essa possa aiutare a superare anche dei momenti difficili, che ci possono sembrare insormontabili.
Vi lascio la trama

In via dei Mirtilli abitano molte persone.
Persone normali, che però, come tutti, hanno qualcosa di speciale.
Come Ellinor, giovane avvocato in carriera, tutta presa dalle gioie e dai dubbi della prima maternità. O Nina, di professione parrucchiera, che ha cresciuto da sola il suo Mattias, ora adolescente. O ancora Miriam, tranquilla casalinga. Cosa accomuna queste tre donne? A parte l’indirizzo, in una quieta zona residenziale della sonnacchiosa cittadina di Sävesta, all’apparenza nulla. Ma qualcosa accade quando nel quartiere si trasferisce Janina, una donna dalle misteriose abitudini che avrà un ruolo importante nelle vite di Ellinor, Nina e Miriam.
Sarà un viaggio a Stoccolma a risultare decisivo per ciascuna di loro, ponendole di fronte a fondamentali interrogativi sul ruolo del destino e su cosa vogliono davvero fare della propria esistenza.

Dal sito di Mondadori

 

Breakfast

 

Il secondo libro di cui vorrei parlarvi è di cucina, ed è proprio questo, molto carino di David Bez, Breakfast edito da Il Castello

Bello, semplice, intuitivo e con immagini assolutamente deliziose, è un libro che vi porterà alla scoperta e alla sperimentazione di tanti modi per fare colazione, anche insoliti e inusuali soprattutto per me che amo molto la tradizionalità del classico the con fette e marmellata…idee perfette anche come spuntini e merende che vorrò provare per mia figlia quando torna da scuola, per non appesantirla prima del consueto (ahimè!) studio pomeridiano….
Troppo bella la divisione che l’autore fa in onnivore – vegane – crudiste – vegetariane – pescetariane
Credo che presto anche mia figlia si metterà all’opera, prendendone spunto…è davvero adatto a tutti, di facile consultazione, insomma lo consiglio proprio!

BREAKFAST è un vero e proprio inno al primo pasto della giornata: oltre 150 ricettesemplici, veloci e sane per iniziare ogni mattina con una festa di sapori e di colori! Finalmente la soluzione giusta per trasformare la colazione in un appuntamento imperdibile, anche i più pigri sono avvisati! Non ci sono scuse per non lasciarsi convincere, perché BREAKFAST propone ogni tipo di preparazione: colazioni onnivore, vegetariane, vegane, crudiste e pescetariane. In più accanto a ogni ricetta è suggerita una sfiziosa variante per rendere il piatto accessibile a tutti e scatenare la fantasia. Oltre a fornire preziosi consigli, BREAKFAST è anche un piacere per la vista, da assaporare con gli occhi prima ancora che con il palato, grazie alle splendide immagini che accompagnano tutte le ricette.

“Il mio percorso alla riscoperta della colazione è stato una grandissima sorpresa. Ho iniziato considerando i miei errori in fatto di alimentazione, partendo soprattutto da quello più comune, tipico di molti italiani che iniziano la giornata con cappuccino e brioche”.

“Ho cercato di introdurre più frutta e verdura nella mia dieta, sforzandomi di eliminare il più possibile gli zuccheri processati che sono nascosti in tantissimi alimenti che consumiamo ogni mattina (non solo cibi dolci ma anche i cereali e alcuni tipi di yogurt). La mia ricerca è partita semplicemente dal concetto di insalata di frutta e si è evoluta fino esplorare una colazione salata composta da verdure, formaggi, uova. Questa abitudine non è comune nella tradizione italiana, ma è diffusa in molti altri Paesi, compreso il Regno Unito: partendo da questo presupposto, ho capito che una colazione con meno zuccheri e più proteine e verdure, ma anche meno cereali, fa calare il desiderio di zuccheri durante la giornata”.

David Bez

 

come sabbia....

E per finire, questo bellissimo giallo all’italiana….non conoscevo Federico Maria Rivalta, ma devo ammettere che il titolo di questo suo romanzo mi ha incuriosito subito, ed ho deciso di acquistarlo. Beh, mi è piaciuto un sacco, penso che leggerò anche il primo libro di questo bravissimo autore, che mi ha tenuta incollata alle sue pagine con il suo modo di raccontare scorrevole, piacevole e intrigante
Mi è piaciuta anche l’ambientazione, i colli Euganei (finalmente in Italia!!!!), e i personaggi mi son sembrati subito simpatici, in particolare il protagonista Riccardo….beh, ve lo consiglio davvero, leggetelo!

Un folle piano di vendetta semina morte e terrore nei colli euganei. Quale atroce segreto nascondono le buste che l’assassino invia a un prete prima di uccidere? Perché non ci sono mai indizi e gli inquirenti si muovono alla cieca e sempre in ritardo? Ma, soprattutto, com’è possibile che Riccardo Ranieri dimentichi ovunque, e dico ovunque, il suo cellulare? Queste domande rimbalzeranno nella testa dei lettori pagina dopo pagina mentre i protagonisti, incalzati dal ritmo frenetico imposto dal killer, dovranno fronteggiare un nemico pericoloso e molto, molto vicino.

Da Amazon

Ed ora vi lascio, non prima di avervi augurato un sereno inizio settimana, pieno di cose belle…

A presto!

08E2796ECBC9AA89D26349E6FB14FA4C