Orzotto al melone e speck

…e niente, non c’è verso. La voglia di cucinare non c’è, è definitivamente sfumata e scomparsa.
Puff.
Mi imbarcameno fra insalate, paste fredde semplici e veloci da fare, bresaole e prosciutti con melone, yogurt e insomma chi più ne ha più ne metta…mi alzo al mattino già esausta come se non avessi neppure dormito, e quasi mi costa scriverlo, per una come me che adora l’estate è un vero smacco. Ma tant’è…che le cose stanno così, la Simo come sapete è sempre estremamente sincera e dire bugie proprio non le va…questo caldo è davvero debilitante anche per una che ama questa stagione, non ce n’è.
Il problema è soprattutto l’afa, che qui al Nord la fa da padrona alla stragrande…comunque sia, nonostante tutto, una ricettina (che tenevo in archivio…) proprio ve la voglio mostrare.
Questo orzotto al melone e speck, è proprio un primo piatto squisito e completo (dopo questo vi assicuro che non mangerete altro!), che può essere gustato sia caldo che tiepido…devo ringraziare Antonella perchè l’avevo visto sul suo bel sito e da ora in poi diventerà uno dei piatti forti della mia cucina pasticciona. L’idea dello speck mi è venuta aprendo il frigo e vedendo che ne avevo una confezione quasi in scadenza…quindi è andata così, mi son detta: perchè non provare?! (viva la sincerità, eheheh)

 

IMG_6144-1

Per cuocerlo ho utilizzato la mia mitica Casseruola in ghisa azzurra di Le Creuset, che adoro, e che è assolutamente perfetta per risotti, lente cotture & co….
Che ne dite, non vi sembra spaziale?!
Ora vi racconto come ho fatto…

 

IMG_6151-1

 

Orzotto al melone e speck
Write a review
Print
Ingredienti
  1. per 4 persone
  2. olio d'oliva per me Dante
  3. un piccolo scalogno
  4. mezzo melone piccolo
  5. 280 g orzo perlato, per me Melandri Gaudenzio
  6. 800 ml circa di brodo vegetale
  7. 40 g speck tagliato a fiammifero o a dadini
  8. 1 foglia di alloro
  9. sale e pepe a piacere
Preparazione
  1. Per prima cosa sciacquare l'orzo sotto l'acqua corrente del rubinetto, e lasciar scolare.
  2. Pulire il melone dai semi, dalla scorza e dai filamenti vari; ridurlo a dadini regolari di circa 2 cm.
  3. Nella casseruola versare un filo d'olio e aggiungere lo scalogno tritato finissimamente al coltello, facendolo appena rosolare a fiamma vivace.
  4. Unire lo speck e saltarlo qualche minuto sempre a fiamma vivace, mescolando per non farlo attaccare al fondo della casseruola.
  5. Aggiungere l'orzo e tostarlo per alcuni minuti, poi unire la foglia di alloro, tre quarti del melone a dadini, salare e pepare a piacere e iniziare ad aggiungere il brodo un mestolo alla volta, come per un normale risotto (mescolando in continuazione).
  6. Quando mancano cinque minuti alla fine della cottura, aggiungere gli altri dadini di melone, togliere la foglia di alloro e continuare a mescolare sino al termine.
  7. A questo punto spegnere la fiamma, mettere il coperchio e lasciar riposare per qualche minuto.
  8. Servire ben caldo, ma con queste temperature va bene anche se tiepido.
Notes
  1. A piacere potrete anche spolverarlo con del parmigiano grattugiato, io non l'ho fatto ed era comunque squisito!
Adapted from blog Le passioni di Antonella (con qualche mia modifica)
Adapted from blog Le passioni di Antonella (con qualche mia modifica)
Pensieri e pasticci http://www.pensieriepasticci.ifood.it/

 

IMG_6147-1

 Ora la Simo vi saluta e se ne va a fare una doccetta rinfrescante, per iniziare nel miglior modo possibile anche questa calda giornata….
Buon lunedì! Voi che fate?!
Siete già in vacanza?! Beati voi…per me ancora una luuuunga attesa…
Alla prossima, buon inizio settimana

08E2796ECBC9AA89D26349E6FB14FA4C

image_pdfimage_print

Comments

  1. Leave a Reply

    Laura
    21 luglio 2015

    Veramente originale!! bella l’idea del melone,lo farò al più presto 🙂

  2. Leave a Reply

    Ketty Valenti
    21 luglio 2015

    EH si ti capisco troppo caldo,sfianca e abbatte non poco….domani si torna a mare.
    Questo orzotto è particolarissimo sai! che gustoso con lo speck ma anche la nota fresca fa il suo dovere,perfetto!

  3. Leave a Reply

    Melania
    21 luglio 2015

    Cavolo come ti capisco Simona! Pensa qui in Sicilia si sfiorano i 40° ed è davvero dura pensar anche solo di accendere i fornelli. Ogni tanto soffia un pó d’aria e allora par di privare un poco di sollievo! Bella questa ricetta io adoro poi il melone, mi dà quella freschezza che mi serve per affrontar la giornata! Un mega abbraccio e resistiiiiiiiiiiiii?

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      21 luglio 2015

      Anche qui soffia l’aria….ma è caldissimaaaaaaaaaaaaaaa
      A volte meglio ridere per non piangere…
      Prova con l’orzotto, dai…e poi dimmi com’è! Un bacione e…buona estate

  4. Leave a Reply

    elisa cecilia
    21 luglio 2015

    Oh! Simo, rinfrescante questo orzotto al melone e lo speck ci sta da favola!
    Vorrei avere poteri soprannaturali e puff…avremo il clima ideale ….un altro puff e a tutte torna l’energia e l’entusiasmo per spadellare manicaretti!…già’, però…. Vabbe’, teniamo duro….questo calore infernale ha i giorni contati. 7 – 6 – 5 – 4 – 3 – 2 – 1 – Evviva! Ci siamo…! Il clima è da vera estate! Basta crederci. Un baciottone. 🙂 🙂

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      21 luglio 2015

      magari avessi poteri soprannaturali…ti adotterei, ahahahaha! 😉
      Va bene che l’estate è giusto che ci sia, ma così è forse un pò troppo?! Troppa afa!
      Mi consolo con l’orzotto, và… 😉
      Bacione grandissimo amica mia…e non scioglierti troppo, nè?!

  5. Leave a Reply

    manuela e silvia
    21 luglio 2015

    Ciao! freschissima idea! niente male come suggerimento per il pranzo fuori casa: leggero, genuino e ci guadagniamo pure la frutta 🙂

  6. Leave a Reply

    zia Consu
    21 luglio 2015

    Mai avrei pensato ad una cosa del genere..6 un genio, mi hai proprio convinta 🙂

  7. Leave a Reply

    Ivana
    20 luglio 2015

    Anch’io come te adoro l’estate, il sole, il caldo… ma adesso è veramente troppo!!!! Dicono che dalla prox settimana si abbasseranno le temperature e torneranno nella media stagionale, speriamo ci azzecchino!!!!
    Questa ricetta mi incuriosisce parecchio, non ho mai provato il melone così ed ora devo provarlo……
    Bacione grande grande

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      21 luglio 2015

      esatto…quando è tropppo è troppo….non si riesce neppure ad apprezzare la bella stagione!
      Speriamo nelle previsioni….
      Non sei l’unica che dice di essere incuriosita da questa ricetta…anche io lo ero, poi ho provato e….l’ho apprezzata un sacco!
      Baciotti e buona (calda) giornata

  8. Leave a Reply

    Silvia Brisi
    20 luglio 2015

    Anche qui si bolle! Mamma mia inizio a non poterne più!!! Mi piace questo orzotto, lo assaggerei davvero volentieri….ma non ho il coraggio di farlo…ho anche io quella casseruola e mantiene il calore per anni!! Adesso non si può proprio! Un bacioneeee!

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      21 luglio 2015

      ecco, la stessa mia sensazione….di bollire, ahahahah
      ti dirò che questo orzotto è stato fatto quando ancora questa caldazza non era così evidente…ed è stato apprezzato alla grande…
      Appena la temeratura lo permetterà ti consiglio di provarlo..ok ;)?!
      Bacione e buona giornata

  9. Leave a Reply

    saltandoinpadella
    20 luglio 2015

    Simo quella casseruola è un vero spettacolo 😉
    Io non cucino da giorni, vado avanti ad insalate, frutta e gelato. Sinceramente credo che non avrei la forza di stare dietro a questo orzotto ma me lo segno per tempi più freschi. Ha un aspetto davvero invitante, e secondo me lo speck deve stare benissimo con il dolce del melone

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      21 luglio 2015

      ecco, infatti ti consiglierei di provarlo appena il tempo sarà più clemente! E’ un abbinamento che ti conquisterà……..
      Un bacione e buona (rovente) giornata!

  10. Leave a Reply

    S&V a colazione
    20 luglio 2015

    Eh sì, qui l’afa la fa da padrona, proprio per questo bisogna cercare ricette veloci e fresche. Melone? Tutta l’estate per me!
    V.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>