Risotto alle pere e formaggio di capra, profumato al timo e…il bellissimo contest di Taste & More

Alla Simo piace tanto vedere quei bei piatti ordinati, disposti e impiattati in maniera originale e perfetta, quasi come fossero quadri surrealisti o impressionisti, con pennellate e gocce di colore, e composizioni ben strutturate ed equlibrate.
…purtroppo però la Simo è una donna ruspante e pasticciona, quindi ci prova, ma non ci riesce mai a raggiungere codesti risultati tanto desiderati e anelati: il massimo che può raggiungere, lo potete vedere in questo piatto qui.
Si, lo so, chiedo venia…avrei dovuto da tempo creare una ricetta per presentare il bellissimo contest organizzato dal team di Taste & More, ma per vari motivi non ce l’ho fatta…
…approfitto però, presentando questo piatto così bello per i miei standard pasticcioni, per parlarne e per presentarlo a tutti i miei lettori.

Le immagini raccontano una storia. E’ vero che ciò che conta è la bontà, ma come si fa a trasmettere bontà se non curando il set, la scelta dei props, i tessuti e l’accostamento tra oggetti e colori? Lo scopo finale è creare emozione, ed è per questo che diciamo “mangiare con gli occhi”. Anche quando scegliamo il cibo da comprare usiamo la vista, non potendo assaggiare ci basiamo sulle informazioni visive che abbiamo a portata di mano.
Ma esistono grandi differenze nei modi di raccontare visivamente il cibo. Il più evidente è quello che differenzia il cosiddetto lifestyle e che accomuna riviste e blog di cucina, in netta contrapposizione con le immagini dei piatti dei ristoranti o delle riviste specializzate e indirizzate ai professionisti. Nel primo caso raccontiamo storie e trasmettiamo atmosfere oltre alle ricette, nel secondo caso invece le immagini non hanno set e unico protagonista è il cibo. L’impiattamento, il modo di disporre il cibo nel piatto è il primo biglietto da visita di uno chef, e ha fortissime implicazioni psicologiche. Possiamo però usare questa forte relazione vista-gusto anche a casa.
Come partecipare? Semplice….Leggete il regolamento e tutte le info qui: http://tastemoremagazine.blogspot.it/2015/01/bello-il-primo-contest-di-taste.html

© Taste&More Magazine

 
Bello&Buono-il-primo-contest-di-Taste&More-Magazine
 
Tornando a noi, e al mio risottino, ve lo dico subito, non partecipa al contest, neppure fuori concorso…non ha i requisiti nell’impiattamento per poter essere messo in lista.
Però credetemi, per me già è un piatto vincente, in quanto, per i miei ruspanti standard è comunque bello e assolutamente buono, ma di un buono…che dovete provarlo!
 
IMG_4095-1
Posate della linea Boheme Blu di Rivadossi, 24 pz in acciaio inox con manico in Abs
in vendita su www.Dalani.it
Risotto alle pere e formaggio di capra, profumato al timo
Un gusto particolarissimo, con una nota dolce e aromatica, profumato e sfizioso.
Write a review
Print
Ingredienti per quattro persone
  1. 250 g riso carnaroli
  2. 1 litro o poco più di brodo vegetale
  3. 1 pera Kaiser grossa o due se piccoline
  4. 150 g formaggio di capra, per me tronchetto Delicapra Camoscio D'oro
  5. mezzo bicchiere di vino bianco secco
  6. mezzo scalogno
  7. olio d'oliva due cucchiai
  8. una noce di burro
  9. sale e pepe a piacere
  10. alcuni rametti di timo fresco
Preparazione
  1. Per prima cosa tritare finissimamente lo scalogno, rosolarlo in padella con l'olio e il burro senza farlo soffriggere troppo.
  2. Aggiungere il riso e tostarlo a fiamma viva per alcuni minuti, mescolando ogni tanto con un cucchiaio di legno.
  3. Sfumare col vino bianco sempre a fiamma vivace, per far evaporare l'alcool.
  4. Unire la pera ben lavata e detorsolata, fatta a cubetti regolari di circa un cm e mezzo di lato; iniziare quindi ad aggiungere il brodo pian piano e mescolare, cuocendo il riso.
  5. Regolare di sale e pepe a piacere.
  6. A metà cottura, aggiungere il formaggio privato della crosticina bianca e fatto a piccoli cubetti, mescolando per amalgamarlo e scioglierlo nel riso.
  7. A fine cottura unire le foglioline di qualche rametto di timo, lasciandone degli altri per la decorazione finale.
  8. Spegnere la fiamma e coprire la casseruola, lasciando riposare il risotto per qualche minuto.
  9. Impiattare con l'aiuto di un coppapasta, decorare con qualche dadino di pera e un rametto di timo fresco; servire caldissimo.
Pensieri e pasticci http://www.pensieriepasticci.ifood.it/
 IMG_4090-1
E così, con questo bel piattino e con il contest più elegante e chic del momento, la Simo vi saluta, augurandovi una felice e serena settimana, sperando che il tepore della primavera arrivi presto a farci visita…
…lo ammetto, dell’inverno non ne posso davvero più.
Un abbraccio grande, alla prossima
08E2796ECBC9AA89D26349E6FB14FA4C
image_pdfimage_print

Comments

  1. Leave a Reply

    rebecca
    4 marzo 2015

    se tu sei pasticciona allora io……… meglio sorvolare ! mi piace qusto riso e come l’haj presentato , ma dai che sei brava! un abbraccio
    ciao Reby

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      4 marzo 2015

      tu sei molto brava amica mia, fai di quelle ricette meravigliose e molto complesse…io non saprei neppure da che parte cominciare!
      baci

  2. Leave a Reply

    Alice
    4 marzo 2015

    ottimo il risotto e bellissima la presentazione!
    baci
    Alice

  3. Leave a Reply

    ivana
    4 marzo 2015

    Ciao Simo, anche a me piace tantissimo la presentazione del risotto e mi intriga molto questa ricetta, che farò sicuramente.. grande Simo come sempre, a proposito, vorrei essere una “pasticciona” proprio come te!!!!!!!! Bacioni grandi

  4. Leave a Reply

    Giovanna
    4 marzo 2015

    A piatto ruspante, commento ruspante: ma chissenefrega dell’impiattamento ( a parte che mi piace la presentazione) quando si ha davanti un risotto così goloso? Un bacio

  5. Leave a Reply

    Claudia
    4 marzo 2015

    Che buono il risotto alle pere e poi, arricchito con del formaggio di capra, ha un gusto buonissimo ! Ho trovato il tuo blog per caso e mi sono unita ai tuoi lettori. A presto ! Claudia

  6. Leave a Reply

    Claudia
    4 marzo 2015

    Mmmmm buono! Il risotto con le pere è davvero favoloso! Complimenti per il piatto e l’azzeccatissimo abbinamento di ingredienti!

  7. Leave a Reply

    elisa cecilia
    4 marzo 2015

    Ciao Simo, risottino molto raffinato e ottimamente presentato….Si dice: “l’occhio vuole la sua parte”. No? Tu presenti ogni cosa con un gusto delicato….non vedo con ciò’ che presenti una pasticciona. Ma una donna che sa il fatto suo, e comunque cerca di migliorarsi ogni giorno che Dio ci manda. Dai, convinciti sei…. “Una pasticciona superfina”. Un bacio 🙂

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      4 marzo 2015

      Vero Elisa, le cose spesso si gustano prima con gli occhi! 😉
      Ahahahah la pasticciona superfina mi piace assai…
      bacione grande e grazie per l’incoraggiamento che sempre mi dai e la positività che mi infondi

  8. Leave a Reply

    Sara
    4 marzo 2015

    Ciao,
    sei assolutamente bravissima, anche molto più di me 😀
    E poi, dai propri piatti deve trasparire qualcosa di chi li ha preparati, no? 😉
    sara

  9. Leave a Reply

    Mary Vischetti
    3 marzo 2015

    Simona, a me piacciono moltissimo le tue foto…hai gusto e trovo che abbiano un’anima, davvero. Il tuo raffinato risotto lo voglio provare quanto prima!! Un bacione, Mary

  10. Leave a Reply

    zia Consu
    3 marzo 2015

    6 davvero molto simpatica Simo 🙂 Ti assicuro che questa presentazione è deliziosa anche x i miei standard e la ricetta mi ha stimolato la salivazione 🙂

  11. Leave a Reply

    Luisa-mamilu
    3 marzo 2015

    Ciao Simo invece questo piatto e’ davvero bello esteticamente e molto invitante…anche il piattino sotto e’ stupendo ;)!!! Mi piacerebbe partecipare al contest ma bisogna studiare ancora un bel po’ in questo senso :)!!! Buona serata bacioni Luisa

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      3 marzo 2015

      Ciao Luisa, in merito al contest…però perchè non provarci?! Mettersi in gioco…si può!
      Hai visto che anche una pasticciona come me ha provato ad osare un impiattamento più particolare… ?! 😉
      Un bacione e buona serata!

      • Leave a Reply

        Luisa-mamilu
        4 marzo 2015

        Grazie Simo nper l’incoraggiamento, se trovo qualcosa che mi ispira e che può andare ci provo ;)!!! Buona giornata Luisa

  12. Leave a Reply

    Simona Stentella
    3 marzo 2015

    Alla Simo questo piatto è uscito alla perfezione! Bellissimo e etereo…non puoi capire quanto mi piace (tra l’altro mi sono letteralmente innamorato del piatto che hai scelto!!!) Bravissimissima cara amica mia!

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      3 marzo 2015

      Grazie cara, il piatto arriva direttamente da un bel mercatino dell’usato: appena l’ho visto me ne sono innamorata!
      Un grande abbraccio

  13. Leave a Reply

    Fr@
    3 marzo 2015

    L’accostamento mi piace molto, delicato ma con gusto.
    A me le tue foto piacciono molto.

  14. Leave a Reply

    SABRINA RABBIA
    3 marzo 2015

    adoro questo risotto, i colori, il sapore, come lo hai impiattato e presentato e che foto!!!!!mandamelo al mio contest “Regalami un risotto”; mi faresti proprio un bel regalo!!!Ti aspetto!!!Baci Sabry

  15. Leave a Reply

    scamorza bianca
    3 marzo 2015

    Pasticciona??? Ma dove??? Presentazione superba e piatto delicatissimo (io amor il risotto sopra ogni cosa!!!). In bocca al lupo per il contest!

  16. Leave a Reply

    Daniela
    3 marzo 2015

    Questo risotto deve partecipare, ha tutti i requisiti: foto, impiattamento ed è delizioso 🙂
    Da provare il formaggio di capra al posto del classico gorgonzola.
    Un bacio

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      3 marzo 2015

      Grazie cara, sì col formaggio di capra acquista quel tocco in più
      Un grande abbraccio e buon pomeriggio

  17. Leave a Reply

    silvia
    3 marzo 2015

    Simona a me piace tutto, da come hai presentato il piatto, al risotto, che voglio davvero provarlo a breve! ho assaggiato soltanto una volta il risotto con le pere e l’ho adorato, la tua versione è più ricercata e raffinata!! un abbraccio

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      3 marzo 2015

      Grazie Silvia, ti assicuro che questo risotto è davvero molto particolare, da provare…ero restia con la frutta ma mi son dovuta ricredere!
      Un grande abbraccio e grazie x le tue parole

  18. Leave a Reply

    Valentina
    3 marzo 2015

    io sono pessima nelle foto e nella presentazione ed e’ davvero un peccato! vediamo se imparo qlc!!!

  19. Leave a Reply

    Antonella
    3 marzo 2015

    Ciao Simona, questo risotto deve essere delizioso e a me piace molto anche il modo in cui l’hai presentato, il piatto che hai scelto è elegantissimo! A presto.

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      3 marzo 2015

      Grazie cara, son contenta che ti piaccia….ogni tanto giro per mercatini e qualcosa di bello lo trovo sempre 😉
      bacioni e buona giornata

  20. Leave a Reply

    simona
    3 marzo 2015

    non mi sembra proprio che i tuoi piatti siano di una Simo pasticciona, mi sembrano sempre belli e curati, prova anche quello di oggi, sembra delizioso e si mangia anche con gli occhi 😀 Un super bacio Simo! Smackkk

  21. Leave a Reply

    elenuccia
    3 marzo 2015

    Beh secondo me l’ultima foto sarebbe perfetta per il contest, è bellissima e il piatto è stupendo. Le tue foto sono sempre più belle. Mi piace usare la frutta nei risotti e se si abbina formaggio e pere non può che essere una delizia

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      3 marzo 2015

      Allora carissima, lo devi assolutamente provare!!!!!!!
      Ti conquisterà…grazie di vero cuore…ti abbraccio forte

  22. Leave a Reply

    Susanna
    3 marzo 2015

    Tesoro di una Simo…vorrei saper “pasticciare” (come dici tu) esattamente proprio come fai tu, eh? Ma questo risottino intrigante ed elegante! Ma si ammettiamolo. Un piatto così non può non suscitare commenti positivi ed ammirazione da parte dei commensali
    Un abbraccio Susanna
    PS: ahimè tienti forte: hanno previsto bruco ritorno dell’inverno da giovedì prossimo 🙁

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      3 marzo 2015

      eh….ma io non sono assolutamente nulla di che…vorrei tanto migliorarmi, ma…
      vabbè! Bisogna nascerci precisini….e io non lo nacqui, ehehehe!
      Un abbraccio grande grande a te amica mia

  23. Leave a Reply

    Claudia
    3 marzo 2015

    A parte che le tue foto sono meravigliose..cos’è che non va???? sei bravissima in tutti i sensi.. a cucinare..a impiattare.. a fotografare.. e a scrivere i post.. che volere di più????? Ottimo il tuo risotto comunque.. smackkk

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      3 marzo 2015

      Grazie cara, ma sei troppo buona…certi risultati la Simo pasticciona non li raggiungerà mai, eheheh! Bacione grande e buonissima giornata

  24. Leave a Reply

    federica
    3 marzo 2015

    sai che con la frutta in generale non ho mai fatto i risotti? devo rimediare il tuo mette l’acquolina ^_^ ciaooo

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      3 marzo 2015

      Anche io sono sempre un pò titubante con la frutta nei risotti, ma dopo vari esperimenti pasticcioni, fra cui questo…berh, mi son dovuta ricredere!!!!!!!
      Buona giornata, un abbraccio, ciaooo

  25. Leave a Reply

    lizzy
    3 marzo 2015

    Bhe Simo a me pia e tutto di questo piatto. Anche l’impiattamento é molto delicato! … Si può avere voglia di risotto a quest’ora? 😀

  1. Il cluster del Riso: un giro intorno al mond - Camoscio D'Oro - […] Risotto alle pere […]
  2. Delicapra, pere e timo, per un risotto che difficilmente dimenticherete! - Camoscio D'Oro - […] VAI ALLA RICETTA […]
  3. Camosciamo con... I Risotti con Delicapra! - Camoscio D'Oro - […] Pensieri e Pasticci Risotto con pere, Delicapra e profumo di timo […]

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Il Miele