Petits pots au chocolat

 

La France….
…adoro le ricette francesi, quel nonsoche di chic e quell’aura di eleganza e di raffinatezza che emanano solo pronunciandone il nome…
Mi ritornano in mente le colazioni tipicamente parigine della nostra mini-vacanza di Capodanno, a base di “croissants” arricchiti da “confiture d’orange” che io accompagnavo ad un fumante tè, e di “pain au chocolat” inzuppati nel latte tiepido, preferiti da mia figlia…una vera meraviglia…sapori burrosi, morbidi e voluttuosi, che ci infondevano buonumore e ci mettevano in pace col mondo, pronti ad affrontare una giornata di cammino fuori al freddo, alla scoperta delle bellezze di questa magica città.

I dolci francesi sono così….non badano a calorie, non vanno troppo per il sottile…
Sono tutti così ricchi di gusto, di dolcezza, intensi nel loro sapore.
Come questi piccoli barattolini al cioccolato: appena ci affondi il cucchiaio, ti viene da chiudere gli occhi e sognare…almeno a me han fatto questo effetto.
Evocano ricordi passati, legati al budino al cioccolato che preparava mia mamma e che serviva nelle tazzine del tè…
Nel prepararli mi sentivo molto charmant…un pò come una nouvelle Csaba Dalla Zorza in una cucina tutta in stile provenzale… al davanzale vasi di lavanda in fiore ed erbe aromatiche, ed io, di colpo trasformata dalla Simo pasticciona e ruspante, in una cuisinier piena di fascino. 
Peccato essermi risvegliata, ecco…

Cioccolatosi all’ennesima potenza, intensi, morbidi e vellutati….insomma, provateli e poi mi direte.

 

 

E se poi volete sperimentare la dolcezza della pasticceria francese con qualche classico di sicura riuscita, vi consiglio di sfogliare l’ultimo numero di Taste & More… potrete scegliere fra la Tarte Bourdaloue, la Marquise, il Clafoutis, il Vacherin, Les Gaufres, e i miei Petits Pots…insomma da sbizzarrirsi e da farsi venire l’acquolina.

E alla dieta…beh, ci pensiamo domani!

 

 

Ingredienti
per 6 piccoli barattoli di vetro:
 
350 ml panna liquida fresca ( va bene anche quella senza
lattosio)
150 ml latte (potete usare anche quello senza lattosio)
130 gr zucchero di canna chiaro per me Gran cru Swaziland di Waves of Sugar
2 uova intere e due tuorli
100 gr cioccolato fondente al 70% di cacao
I semini di mezza bacca di vaniglia
 
 
Preparazione:
 
Mettete sul fuoco una pentola con dell’acqua bollente e accendete il forno portandolo a 180°.
Per prima cosa spezzettate il cioccolato, evitando di lasciare pezzi grossi.
In un pentolino antiaderente, mettete il latte e la panna, portate ad ebollizione e spegnete la fiamma. Aggiungete il cioccolato e i semini di vaniglia, mescolando con una frusta, in modo da scioglierlo per bene.
In una ciotola a parte, rompete le uova ed aggiungete i tuorli. 
Unite lo zucchero e sempre con una frusta a mano, amalgamate velocemente per qualche secondo; il composto non si deve montare, ma deve solo raggiungere una consistenza morbida ed uniforme.
Incorporate quindi  il composto di uova e zucchero a quello di cioccolato, sempre amalgamando
velocemente con la frusta, e versatelo  in sei vasetti o barattolini di vetro temperato (resistente al calore).
Appoggiate i vasetti dentro ad una piccola teglia da forno, riempiendola poi con l’acqua bollente; i barattolini devono essere immersi all’incirca per tre quarti o comunque  non meno della metà della loro altezza.
Infornate la teglia e cuocete con modalità ventilata per circa una ventina di minuti: la crema dentro ai barattolini deve diventare più solida in superficie, ma all’interno rimanere morbida.  
Con molta attenzione estraete la teglia dal forno e lasciate raffreddare per circa una decina di minuti, dopodiché togliete i barattolini e serviteli…sono ottimi caldi, ma ancora di più a temperatura ambiente.
 
Possono anche essere messi un’oretta in frigo e serviti freddi, magari accompagnati da un ciuffo di panna o di creme fraiche.
 
 

 

Potrebbero essere un’ottima idea anche per riciclare un pò del cioccolato avanzato dalle uova di Pasqua…
..se volete vi do qualche altro spunto:

Mendiants ai tre cioccolati e tè
Mousse al tè chai e cucchiaini di frolla al cioccolato e tè
Muffins al cioccolato al latte
Muffins al cioccolato e noci pecan
Panne cotte al cioccolato bianco
Mousse al cioccolato e caffè
Crostata al cioccolato
Confettura di cioccolato, more e lamponi
Crema al Whiskey

Ce ne sono di idee, vero?! 
Una più golosa dell’altra….
…io avrei l’imbarazzo della scelta!

A questo punto vi saluto, augurandovi una nuova bella settimana…anche questa sarà corta, qualcuno ne approfitterà per farsi un bel ponte, magari un viaggetto…fate bene, godetevela anche per me!
Un abbraccio, alla prossima

 

image_pdfimage_print

Comments

  1. Leave a Reply

    Ricamo a Doppio Filo
    30 aprile 2014

    Hai rievocato bellissime atmosfere, Parigi rimane nel cuore, proprio per quel certo non so che… La ricetta sembra strepitosa assolutamente da provare!!!
    Grazie,
    Naty

  2. Leave a Reply

    Lara Bianchini
    29 aprile 2014

    io voglio provarli ma dove cavolo trovi i vasetti vorrei sapere, perché senza i pots che faccio???? Qui da me solo cocotte… Comunque devono essere una vera delizia, poi magari andrei anche fino in francia ad assaggiarli

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      30 aprile 2014

      eheheheh sai che vasetti sono quelli lì?! Quelli degli yogurth bio (ora però da poco li fanno nella plastica, sob!) dell'esselunga!!!!!!
      Comunque credo che vadano bene anche i bormioli… o dei vasetti che possono contenere le candeline…
      Ma non è il caso di andare fino in Francia, puoi sempre venire a trovare me, eheheheh! Baciotti

  3. Leave a Reply

    Elena Siano
    29 aprile 2014

    Sai Simo, proprio in questi giorni mi sono imbattuta nel leggere un libro e mi son ritrovata dentro delle ricette di pasticcini francesi…ed in tutti il burro la vaniglia e la canna da zucchero la faceva da padrona…poi vengo qui e trovo questi cioccolatosi barattolini parigini…che goduria!!! Un abbraccio!!

  4. Leave a Reply

    Annalisa B
    29 aprile 2014

    Eh si! W la France!! Anche io ho un debole per la cucina d'oltralpe!!
    Quella dolcezza che hai creato sembra pa ra di si a ca!!
    Un abbraccio

  5. Leave a Reply

    Maria
    29 aprile 2014

    ciao Simo , complimenti davvero sono una delizia unica , affonderei il mio cucchiaino in quella delizia , bravissima ….un abbraccio grande

  6. Leave a Reply

    Mimma e Marta
    29 aprile 2014

    La Francia, come potervi dire di no? La nostra cucina è tutta fatta di sapori francesi, specie per quanto riguarda i dolci…ne siamo rimaste conquistate, dalla sua bellezza e il suo fascino, alle opere d'arte, ai sapori burrosi e voluttuosi, quelli che ti avvolgono e ti fanno dimenticare che esiste un mondo difficile fuori da quelle dolcezze. Rubiamo quindi in men che non si dica due vasetti e, per sentirci ancora a Parigi, accettiamo una cucchiaiata generosa e abbondante di creme fraiche 🙂

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      29 aprile 2014

      vero, a volte quando si gusta qualcosa di speciale, chiudendo gli occhi sembra di essere in un'altra dimensione…
      comunque carissime, rubate pure e sognate…come ho fatto io!
      Un abbraccio grande

  7. Leave a Reply

    Sabrina Rabbia
    29 aprile 2014

    le foto m'invogliano molto ad assaggiarla, ne e' rimasto un cucchiaio per me???? Ciao Sabry

  8. Leave a Reply

    Michela Sassi
    29 aprile 2014

    Amo moltissimo anch'io la Francia… ed è anche vicino a me… ma il tuo dolce è straordinario, le foto incredibilmente belle e la presentazione favolosa!
    Che dire, complimenti come sempre!
    Un bacione

  9. Leave a Reply

    Antonella
    29 aprile 2014

    Ciao Simo, bellissima presentazione e dolcetti deliziosi. Hai ragione, le ricette francesi, hanno quel certo non so che.. i dolci poi sono insuperabili. Grazie di questa bella ricetta! Baci.

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      29 aprile 2014

      a dire il vero a me i dolci francesi piacciono, ma non tutti…questi però credo siano di facile e sicuro gradimento, in quanto non sono dolcissimi…e buonissimi però!
      bacione cara

  10. Leave a Reply

    Coc Piccole
    29 aprile 2014

    Mamma che buoni ☺ è molto bella l'idea di prepararli nei barattoli di vetro e sopratutto un'ottima idea per riciclare le tantissime uova di pasqua al cioccolato ☺ Grazie mille la proverò!! A presto e buona giornata!! Piccole Coccinelle Creative

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      29 aprile 2014

      esatto, buone e riciclose…mi raccomando verifica che i barattolini in vetro siano di quello temperato…altrimenti col calore si rompono
      Grazie e ciao!!!

  11. Leave a Reply

    Miu Mia
    29 aprile 2014

    Ma sì che sei una cuisinier piena di fascino… anche ad occhi aperti! Non c'è bisogno di sognare!
    Già mentre ci descrivi la sensazione di ciò che stai per proporci la poesia dilaga e l'acquolina arriva già alle parole "burrosi, morbidi e voluttuosi"… eheheeh… buoni, buoni, buoni questo petit pots! 😀

  12. Leave a Reply

    Sara Drilli
    29 aprile 2014

    Io non amo troppo i francesi 😀 ma va bene lo stesso, mi hai dato un'idea ECCELLENTE per tutte le uova di pasqua rimaste in casa, colpa di mio nipote!
    Le foto sono SPLENDIDE SIMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      29 aprile 2014

      Ah Luca Flaviooooooooo….
      ci dobbiamo vedere!!!
      E divorare cioccolato a volontà… 😉
      Grazie tesoro…un bacione

  13. Leave a Reply

    elenuccia
    29 aprile 2014

    Fantastici, li avevo già adocchiati nella rivista. E poi le foto sono stupende Simo

  14. Leave a Reply

    Seddy
    28 aprile 2014

    Che bel racconto Simo! Una favola…saranno piacevolissimi!
    Un abbraccio cara e buon inizio settimana. 🙂
    A presto!

  15. Leave a Reply

    Cinzia
    28 aprile 2014

    mi hai convinta…mi hai convinta …..eccome che mi hai convinta ….e ho anche sognato mentre leggevo ….anche io amo la Francia!!!

  16. Leave a Reply

    Simona Roncaletti
    28 aprile 2014

    Simo che aspetto meraviglioso!!!! E che voglia di cioccolato mi hai fatto venire!!!!!:) Adesso vado a mangiarne un po!
    Un bacione cara!!!

  17. Leave a Reply

    Lory
    28 aprile 2014

    Beh, come resistere….sono meravigliosi!!! da provare immediatamente
    bacioni, Loretta

  18. Leave a Reply

    Manuela e Silvia
    28 aprile 2014

    Insomma, un dessert con quella scioglievolezza al palato che lascia estasiati! bravissima! è perfetto e tutto alla francese 😉
    un bacione

  19. Leave a Reply

    Susanna
    28 aprile 2014

    Potrei fare di tutto, pur di gustare una cioccolata del genere. Magari inizio a prendere nota della ricettina, eh Simo? 😉
    Baciotto Susanna

  20. Leave a Reply

    Damiana
    28 aprile 2014

    Ma tu sei piena di fascino,mia bella cuisinier,anche quando ramazzi dappertutto e a tutte le ore,ma soprattutto quando sei nella tua cucina,magari preparando questi barattolini ripieni di infinita bontà!Ho chiuso gli occhi anch'io….oddio ti vedo con lo straccio in mano e la scopa in spalla…aspè ricaccio l'immagine e ti rivedo ,eccoti in tutta la tua eleganza piena di mistero,in una nuvola di fascino :)…Un baciotto ruspantella bella!

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      28 aprile 2014

      baciotto ruspantissimo ricambiato, bella bionda!
      E…beh, meglio immaginarmi con scopa e spazzettone che tutta tres jolie et chic…non mi ci vedo, mmm…no!

  21. Leave a Reply

    Mamma Michela
    28 aprile 2014

    Carissima Simo, cercavo qualcosa di speciale e…eccoli qua, questi barattolini!!!
    Grazie per la ricetta, sei sempre bravissima!!!
    Un abbraccio
    Michela

  22. Leave a Reply

    Forno Star
    28 aprile 2014

    Ma sì, anche io oggi mi sento molto Rossella O'Hara e alla dieta ci penserò domani! 😀

  23. Leave a Reply

    Ivana
    28 aprile 2014

    Simo… già dopo aver letto le prime righe del post, avevo già l'acquolina in bocca, devono essere sublimi, e… concordo con te, sono da assaporare ad occhi chiusi!!!! Bravissima!!!! ^.^ Poi…è senza glutine per Elisa, (che adora il cioccolato) sarà una piacevole sorpresa…. grazieeeee

  24. Leave a Reply

    Ely Mazzini
    28 aprile 2014

    Ciao Simo, affonderei volentieri anch'io il cucchiaino in questi stragolosi vasetti…bravissima sono davvero super chic!!!
    Bacioni, buona giornata…

  25. Leave a Reply

    Ale
    28 aprile 2014

    simo tesorino…oggi siamo entrambe cioccolatose e i dolci francesi, si sa, hanno sempre un fascino in più! meravigliose le tue petits-pots! ciao cara

  26. Leave a Reply

    Lilli nel Paese delle stoviglie
    28 aprile 2014

    Condivido ogni singola parola sui dolci francesi, sulla bellezza dei loro nomi, di quell'aurea di eleganza, classe che emanano, come hai detto burrosi,voluttuosi, e questo in particolare ha un nome che mi piace da morire anche solo nominarlo, mangiarlo ovviamente meglio perchè come hai detto chiudi gli occhi e sogni! delizia pura!

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      28 aprile 2014

      hai colto perfettamente quello che volevo dire e son contenta che anche tu condividi questo pensiero con me!!
      provali, son sicura che ti piaceranno…
      un abbraccio!

  27. Leave a Reply

    Aria
    28 aprile 2014

    cavoli,se si può fare, mi hai messo un'acquolina che ora mi scongelo un tortino di cioccolato dal cuore morbido perchè ho troppa voglia di cioccolato…e di France, ah, la France!

  28. Leave a Reply

    stefania
    28 aprile 2014

    Deliziosi…. come un cucchiaino e un vasetto possono cambiarti la giornata!!!!

  29. Leave a Reply

    Claudia
    28 aprile 2014

    Io al contrario di te non amo molto i dolcetti francesi.. troppo burrosi.. troppo dolci per i miei gusti.. Ma..per questi barattoletti potrei fare un'eccezione.. m'ingolosiscono tanto!!!! baci e buon inizio settimana 🙂

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      28 aprile 2014

      …sinceramente io li amo, ma a piccole dosi.
      Per esempio un croissant a colazione…ci sta!
      Un petit pot di merenda…ci sta alla grande! E queste piccole chicche non sono neppure troppo dolci, credi a me………
      baci gioia

  30. Leave a Reply

    Ely Valsecchi
    28 aprile 2014

    Ohhh Simo che bontà!!!! Hai fatto centro con 9 kg di cioccolato fondente da far fuori, devo dire che questo è un modo golosissimo! Baci

  31. Leave a Reply

    Anna Luisa e Fabio
    28 aprile 2014

    Nell'ultima, recente, capatina in terra di Francia, ci siamo dedicati in maniera particolare ai dolci, perché effettivamente meritano e poi in viaggio è più facile concedersi qualcosina in più, tanto si cammina tutto il giorno, no?
    Cioccolatoso questo dolcino, come piace a me.

    Fabio

  32. Leave a Reply

    Dolci a gogo
    28 aprile 2014

    Sono davvero vellutate tesoro questi piccoli barattoli di puro piacere!!Un bacione e tu per me sei come Csaba…dolce e raffinata!!!Bacioni,Imma

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      28 aprile 2014

      Certo che sentirmi paragonare a Csaba…beh, mi fa sentire très chic! E' che in realtà sono una bella pasticciona, cara mia…
      ti abbraccio forte cara amica e tvb

  33. Leave a Reply

    Serena
    28 aprile 2014

    Li hai serviti persino nei tipici vasetti che i francesi utilizzano per questo tipo di preparazioni. E hai ottenuto la stessa consistenza spumosa!
    Come diceva Audrey "Parigi è sempre una buona idea"!

    • Leave a Reply

      pensieriepasticci
      28 aprile 2014

      eh, si hai visto che sciccheria?! Scherzi a parte, ti assicuro di provarli…sono strepitosi..
      baci gioia!

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Il Miele